Le malattie autoimmuni, quando il sistema immunitario si attiva in modo anomalo

malattie autoimmuni

Il sistema immunitario ci difende dai corpi esterni patogeni come funghi, batteri e virus, fungendo da vera barriera protettiva. Un meccanismo innato quasi perfetto che però, in alcuni soggeti, può incepparsi, attaccando senza riconoscerli i tessuti stessi del corpo umano.

E’ il caso delle cosiddette malattie autoimmuni in cui le nostre difese anzichè aggredire i nemici esterni, distruggono per eccesso di difesa le cartilagini (artride reumatoide), le cellule del pancreas che producono insulina (diabete), il sistema nervoso (sclerosi multipla), oppure provocano malatie auto-infiammatorie come l’infarto, l’Alzheimer, la psoriasi, l’influenza cronica, la colite ulcerosa, il morbo di Crohn e persino alcune specie di tumori.

Nuove ricerche hanno dimostrato infatti che il 20% dei tumori è prodotto da stati infiammatori cronici che risultano responsabili di tumori alla tiroide, al rene, alla prostata e all’intestino, nonchè causa secondaria di quelli alla pelle, al fegato e al seno. In questi casi le difese immunitarie nel tentativo di distruggere i germi invasori e poi ricostruire i tessuti danneggiati dalla loro stessa azione annientatrice, ricostruiscono e alimentano anche i tumori, facilitandone la crescita.

La scoperta di una causa infiammatorie per alcune varietà di cancro è stata importantissima per la terapia oncologica che ora può avvalersi di farmaci antinfiammatori, qualcuno ancora in via sperimentale, per contrastare lo sviluppo delle forme cancerogene. per la prevenzione di tutte le malattie autoimmuni sono fondamentali alcune buone norme di vita come il movimento, l’idroterapia, la corretta alimentazione, il sonno regolare. Lo stress, il fumo e l’inquinamento sono concause di molte patologie autoimmuni.

Articolo offerto da:

Archidea