Il cuore del Trentino Alto Adige tra boschi, laghi e borghi suggestivi

Trentino Alto AdigeTrentino Alto Adige

di RITA PARISIO

Per chi ama trascorrere le vacanze in montagna, il Trentino Alto Adige è sicuramente la meta più gettonata italiana e offre eccellenti strutture ricettive in tutte le località disseminate in questa splendida regione.

Oltre ai posti più conosciuti come San Martino di Castrozza, Ma­donna di Campiglio, Val di Fiemme ce ne sono altri ugualmente suggestivi e forse meno noti al turismo di massa, come l’Altopiano di Piné e la Valle di Cembra. Situati nel cuore del Trentino sono immersi in un paesaggio caratterizzato da boschi rigogliosi, specchi lacustri e terrazze di vigneti. L’Alto­pia­no di Piné è indimenticabile per la bellezza dei suoi laghi e per gli itinerari che toccano borghi antichi, chiese e santuari. È sede notoria dei campionati mondiali di pattinaggio ma offre la possibilità di praticare diversi sport. Colline e terrazzamenti fanno invece da sfondo alla Valle di Cembra dove si trova una vera e propria perla naturalistica: le Piramidi di Segonzano, guglie di terra alte decine di metri prodotte dall’erosione secolare dei fianchi delle montagne.

Altro sito da visitare è il Castello, una tipica fortezza medioevale costruita nel XIII secolo su uno sperone roccioso, a picco sul fondovalle. Il fenomeno naturale più strano della Val di Cembra è costituito dalle cosiddette buche del ghiaccio, in dialetto cembrano i busi del giac, il fenomeno risulta evidente so­prattutto d’estate, quando oltre al ristagno della neve, si notano formazioni di brina e ghiaccioli e si percepiscono folate d’aria fredda. Le montagne dell’Al­topiano di Piné e della Valle di Cembra offrono ben 6 laghi alpini, tutti balneabili. Qui gli sportivi possono cimentarsi nella pesca oppure nelle discipline acquatiche come il windsurf e la vela. Intorno ai laghi si snoda una fitta rete di sentieri che permettono di visitare il territorio a piedi, in mountain bike oppure a cavallo.

Articolo offerto da: