Ribeira, suggestione medievale dichiarata Patrimonio dell’Umanità

PortoPorto

di RITA PARISIO

Ribeira è il quartiere più pittoresco della città di Porto, dichiarato Pa­trimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Tanti i luoghi e gli angoli suggestivi da visitare, dalla passeggiata lungo fiume agli edifici con le facciate colorate e i balconi in ferro battuto punteggiate di panni multicolori, al dedalo di viuzze a ciottoli che si arrampicano sulla collina. Oltre al lungo fiume, le case più vecchie di Porto si trovano in Rua de Dom Hugo e in Rua de Baixo dove è possibile visitare edifici medievali. Il ponte in ferro, Dom Luis, alto 172 metri e costruito su due livelli, sovrasta la parte meridionale della Ribeira e collega la città a Vila Nova de Gaia, sulla sponda opposta del fiume, dove si trovano le più antiche case produttrici del famoso vino porto. Nei piccoli moli attraccano le imbarcazioni turistiche che offrono alcuni tour in barca e le caratteristiche, barcos rabelos attrezzate per il trasporto del vino dalle cantine di produzione ai magazzini di Vila Nova. La sera il quartiere si anima per il notevole numero di ristoranti e bar che si allineano sotto le arcate medievali.

Il groviglio di vicoli del centro storico convergono su Praça da Ribeira incorniciata da case d’austera imponenza, rivestite di mattonelle e affacciate su un suggestivo tratto del Rio Douro. La piazza e il lungofiume adiacente (Cais da Ribeira) erano il centro delle attività commerciali di Porto fin dall’antichità. Oggi è il luogo più turistico della città. Dietro l’angolo su Rua da Alfândega si trova la “Casa do Infante” (o “House of the Prince”), dove il principe Enrico il Navigatore è nato nel 1394. Salendo dalla piazza di Ribeira troviamo i quartieri di Sé con la splendida Cattedrale, un misto di romanico, gotico e barocco, il Palacio da Bolsa, un grande edificio che coniuga stili diversi e culmina con il salone arabo, interamente decorato con stucchi e intagli in legno.

Articolo offerto da: