Incendio doloso in via Vespucci, denunciati due pescaresi

Carabinieri, intervento

Dovranno rispondere del reato di incendio doloso ai danni di un esercizio di via Vespucci due italiani, un 52enne e un 45enne, entrambi residenti a Pescara.

Tutto è iniziato nella notte di lunedì quando, all’1 circa, si è sviluppato un incendio che ha interessato un negozio di ortofrutta ubicato in via Vespucci; i militari dell’Aliquota Radiomobile di Pescara, intervenuti dopo lo spegnimento delle fiamme da parte dei Vigili del Fuoco di Pescara, hanno acquisito le immagini del sistema di videosorveglianza appurando che il rogo era stato appiccato da due soggetti di mezza età, entrambi a volto scoperto, che con un accendino avevano dato alle fiamme una cassetta di legno per la frutta presente all’esterno.

Nella circostanza, le fiamme sono divampate in breve tempo ed hanno avvolto altre cassette in plastica e legno interessando altresì la vetrina dell’esercizio commerciale che si è spaccata per effetto dell’intenso calore. L’intervento dei Vigili del Fuoco ha impedito che l’incendio si propagasse ulteriormente all’interno del locale dove altri contenitori di frutta e verdura avevano iniziato a bruciare; i danni, quindi, si sono limitati all’annerimento della parete esterna e parte di quella interna del negozio.

Gli investigatori del Nucleo Operativo della Compagnia di Pescara, alle 9.30 circa, a seguito di attività info-investigativa, hanno individuato, poco distante dal luogo teatro dei fatti, un uomo che passeggiava sul marciapiede con gli stessi abiti indosso di uno dei malviventi di cui all’incendio della notte: pertanto, prontamente lo hanno raggiunto ed identificato scoprendo, da una comparazione con i fotogrammi del filmato, che si trattava proprio di uno dei due autori del gesto criminale. Le successive indagini, poi, hanno condotto all’identificazione del complice, riconosciuto anche lui dalla comparazione delle immagini.

 

Articolo offerto da:

Bar Roberto