Le meraviglie della barriera corallina

La barriera corallinaLa barriera corallina

Le immersioni subacquee nella Grande Barriera Corallina, in Australia, attirano migliaia di turisti e appassionati del genere ogni anno.

Questa meraviglia della natura si estende per oltre 2 mila km lungo la costa orientale, dall’isola di Lady Elliot fino all’estremità di Capo York, ed è composta da oltre 2900 barriere coralline singole e da 300 isolotti. Le acque pur non essendo profondissime sono popolate delle più disparate e stupefacenti specie che ne fanno il più grande organismo vivente del mondo e uno dei luoghi di maggiore interesse biologico, geologico e paesaggistico. I principali artefici della Grande Barriera sono i minuscoli polipi delle madrepore i quali, nella loro interminabile attività, hanno creato quest’opera grandiosa con pareti alte fino a 100 metri, paesaggi colorati e architetture suggestive.

L’ambiente tropicale che è in grado di mantenere una temperatura costante delle acque (tra i 22 e i 28°) garantisce la sopravvivenza dell’ecosistema, delle oltre 400 specie di corallo, delle 4 mila specie di molluschi, oltre agli infiniti tipi di spugne, anemoni e crostacei. Al suo interno, la barriera corallina ospita calme e limpidissime lagune dove vivono farfalle variopinte e fiori profumati e dove si possono ammirare paesaggi da favola fatti di spiagge deserte, sabbia bianchissima ed un mare dai colori accecanti. L’intera area della grande Barriera è stata riconosciuta patrimonio dell’Umanità, Riserva della Biosfera e Parco Marino, ciò ha indotto il governo ad emanare severe leggi per proteggerla dalla navigazione delle navi cisterna e dalla pesca.

Articolo offerto da: