Inaugurazione Postazione Territoriale di Emergenza Sanitaria (Po.T.E.S.) 118 Area Valfino Vestina

Ambulanza

Si è svolto ieri, a Civitella Casanova, l’evento inaugurale della Postazione Territoriale di Emergenza Sanitaria (Po.T.E.S.) 118 Area Valfino Vestina.

Sono intervenuti il Direttore Generale ASL Vero Michitelli, il Sindaco di Civitella Marco D’Andrea, il Direttore 118 Dr. Aurelio Soldano, il Consigliere regionale Luca De Renzis, con delega del Presidente Marsilio e l’Assessore regionale alla Salute Nicoletta Verì.

Erano inoltre presenti il Direttore Sanitario aziendale Dr. Rossano Di Luzio, il Maresciallo Giuseppe Margiotta Comandante della Stazione dei Carabinieri di Civitella Casanova, i Sindaci dell’area Valfino Vestina, e il Presidente del Consorzio Punto Europa Filippo Lucci.

 

L’attivazione della Po.T.E.S. 118 “Area Valfino-Vestina”, realizzata con i fondi nazionali e comunitari destinati all’attuazione della Strategia Nazionale per lo sviluppo delle Aree Interne, si inserisce nell’ambito di un più ampio progetto volto a potenziare la rete dell’emergenza sanitaria territoriale nella regione.

La Delibera Giunta Regionale Abruzzo n. 589 del 18 settembre 2023 ha disposto il nuovo assetto delle postazioni relative alla rete territoriale dell’Emergenza Sanitaria 118 in Abruzzo. Un assetto rinnovato per garantire un servizio ancora più efficiente, soprattutto nelle zone interne, a richiamo della DGR 585/2020 (“Strategia Nazionale per le Aree Interne – approvazione schema dell’Accordo di Programma Quadro Regione Abruzzo-Area Val Fino – Vestina”) che aveva individuato Civitella Casanova sede della postazione inaugurata.

Per l’attuazione del citato progetto d’Area Interna (Accordo Quadro “Area Interna Valfino”) è stato previsto un finanziamento finalizzato all’efficientamento e miglioramento della fruibilità dei servizi di ambulanza, con il quale è stata acquisita al patrimonio della ASL di Pescara un’ambulanza della tipologia MSAB (“Mezzo Sanitario Avanzato di Base con infermiere”)

Con tale potenziamento la rete dell’emergenza-urgenza della Provincia di Pescara prevede in tutto 15 postazioni territoriali.

La nuova rete dell’emergenza-urgenza tiene conto delle trasformazioni che negli ultimi anni il sistema ha attraversato in termini di stress, del necessario coordinamento della rete delle postazioni esistenti con la nuova rete ospedaliera e con la nuova offerta territoriale prevista dal PNRR, delle caratteristiche del territorio pescarese interno: alta collina, bassa densità di popolazione, viabilità complessa, della distanza dagli Ospedali HUB e SPOKE di riferimento.

Nel caso di Civitella, l’Ospedale HUB di Pescara è raggiungibile in un tempo medio stimato maggiore di 1 ora; l’Ospedale Spoke di Penne dista circa 27 minuti.

L’aumento delle ambulanze e la loro distribuzione strategica sul territorio permetteranno la

  • Riduzione dei tempi di risposta in caso di emergenza sanitaria
  • Maggiore e migliore copertura del territorio, soprattutto nelle zone più remote
  • Miglioramento della qualità del servizio per i cittadini

La tempestività del soccorso è assolutamente necessaria quando occorre gestire eventi correlati alle cosiddette patologie “tempo-dipendenti”, quali l’Infarto miocardico, l’Ictus ischemico o emorragico, il trauma severo, le emergenze materno-infantili

La postazione di Civitella Casanova offre un servizio H12 (tenuto conto che la domanda di assistenza sanitaria in regime di urgenza-emergenza vede la massima espressione negli orari diurni, quando si svolgono le principali attività).

Con grande soddisfazione, il Direttore Generale Michitelli ha inaugurato la nuova postazione territoriale, sottolineando come essa rappresenti “un tassello fondamentale nel potenziamento dell’assistenza sanitaria, soprattutto nelle aree interne e disagiate.”

Il Direttore ha inoltre espresso il suo più vivo apprezzamento al Dr. Aurelio Soldano, Direttore SUEM 118 Aziendale, per il suo tenace impegno e la sua ferma convinzione nel valore di questo progetto fin dalle sue prime fasi. Grazie al Dr. Soldano e alla sua dedizione, “la postazione è dotata di personale altamente qualificato e formato, in grado di offrire un servizio sanitario di eccellenza alle comunità circostanti.”

 

Il Consigliere regionale De Renzis ha portato i saluti del Presidente Marsilio e ricordato l’impegno della Regione Abruzzo: “L’inaugurazione di oggi è un grande risultato frutto della volontà di questa Amministrazione di dare attenzione alle aree interne, grazie alla quale – ha ricordato – è stata anche scongiurata la soppressione della postazione di Catignano. L’evento di oggi testimonia l’importanza che riconosciamo ai Presidi delle aree interne e la nostra volontà di tutelare la sicurezza agli abitanti.”

 

La sinergia con l’Amministrazione comunale, la Regione e la ASL è stata sottolineata anche dal Sindaco D’Andrea, il quale ha puntualizzato che “il beneficio della nuova Postazione va a tutti i Comuni dell’area Valfino-Vestina”.

È con grande orgoglio che oggi apprezziamo un nuovo modello organizzativo della Regione Abruzzo. – ha affermato l’Assessore Nicoletta VerìL’inaugurazione della Postazione di Civitella è frutto del processo messo in atto in questi anni. Una linea ormai tracciata e che dobbiamo continuare a seguire per raggiungere tali grandi ed importanti risultati”.

L’Assessore ha ricordato che “la nuova rete ospedaliera si completa con la rete dell’urgenza-emergenza, resa capillare nel territorio interno anche grazie all’attivazione di postazioni che, nonostante gli indicatori ministeriali, siamo riusciti a riqualificare, raggiungendo territori impervi. Unitamente ai Presidi Hub e Spoke garantiscono la tutela sanitaria anche ai cittadini che non abitano lungo la costa”.

 

L’implementazione del servizio di Civitella Casanova, con attività H12 e Ambulanza MSAB, rende la rete dell’emergenza sanitaria territoriale sempre più efficace ed efficiente sia nella risposta alla chiamata di aiuto che nella gestione sanitaria del soccorso stesso, facendo arrivare al paziente un soccorso altamente qualificato, nei tempi previsti dai LEA in area non urbana.

Articolo offerto da: