Ferragosto, in Abruzzo presenze turistiche da tutto esaurito. Indagine CNA

abruzzo

Si annuncia un Ferragosto da record per il turismo abruzzese, o meglio ancora da tutto esaurito: con dati sulle presenze che fanno impallidire i risultati dell’estate 2019, ultima stagione prima della pandemia che tanti danni ha prodotto al turismo regionale. Da oggi e fino al 21 agosto prossimo, secondo una indagine realizzata da CNA Turismo Abruzzo, gli arrivi nella nostra regione toccheranno la soglia del mezzo milione, considerando oltre alla permanenza nelle strutture ricettive (due terzi pernotteranno negli alberghi, il restante terzo in B&B, agriturismi e campeggi) anche nelle seconde case, riscoperte soprattutto dagli italiani durante l’era Covid.

Sempre secondo l’indagine di CNA Turismo Abruzzo si registreranno un milione e mezzo di presenze, con una media di pernottamenti di tre notti: media che tende a salire anche a quattro per i turisti stranieri. Quanto alle destinazioni, sono le località di mare le mete in cima alle preferenze, subito seguite da quelle di montagna. Con forti presenzE nei borghi, nel turismo naturale ed escursionistico, nei parchi e lungo le piste ciclabili (su tutte la Costa dei Trabocchi) con la riscoperta dell’uso della bicicletta per gli amanti di questo sport ma anche delle famiglie con bambini al seguito. E ancora, spazio al “turismo esperienziale”, alle sagre, ai percorsi delle eccellenze territoriali che rappresentano un’offerta unica: in definitiva, un dato che si allinea alla tendenza nazionale rilevata dall’indagine di CNA Turismo e Commercio che prevede 15 milioni di turisti nel nostro Paese nello stesso periodo.

Articolo offerto da: