Premio Melchionna 6 (TN): premiate anche due studentesse dell’Ist. Tecnico Commerciale Aterno – Manthonè di PESCARA

manthonè premio

Al Premio Melchionna dell’associazione Prodigio di Trento l’inclusione vien scrivendo

Sono quasi 200 i racconti, le poesie e le fotografie per abbattere i pregiudizi sulla disabilità arrivati dall’Italia e dall’estero per la sesta edizione del concorso. Ieri al Polo Vigilianum la premiazione!

 

Si è svolta  sabato 4 giugno, al Polo Vigilianum di Trento la cerimonia di premiazione della sesta edizione del Premio Melchionna, il concorso letterario e fotografico organizzato dall’associazione Prodigio in memoria del fondatore Giuseppe Melchionna, scomparso nel 2016 dopo una vita dedicata all’attivismo per i diritti delle persone con disabilità. Sono oltre 200 le opere arrivate da tutta Italia, ma anche dal Regno Unito e dal Canada per portare avanti il suo messaggio a favore dell’inclusione e del rispetto della diversità. Premiate anche due classi delle Scuole elementari di Ala, un gruppo di studenti dell’Istituto comprensivo Isera-Rovereto, una classe dell’Opera Armida Barelli di Rovereto, il poeta di Mattarello Ivano Chistè, la campionessa vicentina di tandem paralimpico Silvana Valente, che tramite un apposito strumento di lettura per ipovedenti ha recitato il suo racconto ed Enea Bancaro, dieci anni, con una poesia sulla pace dedicata ai bambini dell’Ucraina.

Sala gremita ieri, sabato 4 giugno, al Polo Vigilianum di Trento per la premiazione della sesta edizione del Premio Melchionna, il concorso artistico letterario bandito dall’associazione Prodigio in memoria del suo fondatore. Rimasto tetraplegico nel 1979, appena diplomato, a causa di un incidente stradale, Giuseppe Melchionna, conosciuto nel quartiere della Clarina come “Pino”, si è speso tutta la vita per scardinare le barriere architettoniche e culturali sulla disabilità in Trentino. Fondatore della cooperativa La Ruota per il trasporto delle persone con difficoltà motorie, fu promotore dello sviluppo dell’edilizia abitativa domotica, attivista nelle scuole per la prevenzione dei rischi alcol-correlati e nel 1999 fondò la rivista bimestrale pro.di.gio., acronimo di Progetto di Giornale, per dare voce a chi non ne aveva. Dal 2016, anno della sua scomparsa, ad oggi – hanno partecipato al concorso letterario e fotografico in sua memoria circa ottocento persone e numerosi gruppi classe provenienti da tutta Italia e anche dall’estero. Solo quest’anno sono arrivati quasi duecento racconti, poesie e fotografie di autori e autrici dai 9 ai 90 anni, provenienti dalla zona del Triveneto, ma anche da Puglia, Lombardia, Lazio, Liguria, Campania, Calabria, Basilicata, Emilia-Romagna, Toscana, ma anche Regno Unito e Canada.

A vagliare gli elaborati – che quest’anno dovevano essere dedicati ai “legàmi” che ci definiscono nel nostro rapporto con gli altri, ma anche con i ricordi, luoghi, animali e cose – una meticolosa e paziente giuria composta dal direttore di Vita Trentina Diego Andreatta, dalla responsabile Ufficio accreditamento, relazioni con il terzo settore e volontariato della Provincia autonoma di Trento Flavia Castelli, dalla poetessa Nadia Martinelli, dal direttore di Fondazione Fontana Pierino Martinelli e dal professore di lettere Paolo Tavonatti.

Alle opere più meritevoli sono andati buoni acquisto libri. I primi dieci classificati di ogni sezione sono stati premiati con l’inserimento della propria opera in un’antologia cartacea e con una stampa del vignettista Maurizio Menestrina, educatore Anffas ideatore del “pesce grazie”. Come ogni anno le opere dei poeti, fotografi e scrittori normodotati si sono mischiate e intrecciate a quelle arrivate dai laboratori sociali come Anffas Trento, Laboratorio sociale Pozza di Fassa e dalle case-alloggio per l’inclusione sociale delle persone con disabilità psichica dell’Adelfia onlus di Alessano (Lecce).

 

Il concorso è realizzato con il patrocinio di Regione Trentino Alto-Adige, Provincia autonoma di Trento, Comune di Trento, Cassa Centrale Banca e con il supporto della circoscrizione Oltrefersina-Mattarello.

E ad aggiudicarsi il primo premio della sezione “poesia” con l’opera in dialetto trentino “Dopo tant tèmp” è stato proprio l’autore di Mattarello Ivano Chistè.

Tra i finalisti di questa sesta edizione anche i giovani autori trentini Erica Bellotti, Sara Soini e Giacomo Carbonara la campionessa ipovedente di tandem paralimpico e poetessa Silvana Valente di Schio ed Enea Bancaro, 10 anni, premiato con la menzione speciale “Sensibilità” per la sua poesia sulla pace dedicata ai bambini dell’Ucraina.

Molto sentita anche la partecipazione delle scuole, che ha visto sul podio quattro istituti trentini: per la sezione scuole superiori si è aggiudicata il Premio unico la classe 2^D Acconciatura dell’Opera Armida Barelli di Rovereto con la professoressa Nives Manni, per la sezione scuole primarie ha vinto il premio unico la classe 5^C dell’Istituto comprensivo Antonio Bresciani di Ala con la maestra Arianna Cavagna. Finalista anche la classe 5^B della stessa scuola con la maestra Elena Caprara. Finalisti anche un gruppo di ragazzi dell’Istituto comprensivo Isera-Rovereto con l’insegnante Silvia Ciech. Tra loro il vincitore unico della sezione minori, Cristian Di Cecco con una commovente descrizione di suo nonno. Due menzioni speciali, infine, sono andate all’Istituto Tecnico Commerciale Aterno-Manthonè di Pescara, che grazie alla professoressa Mariadaniela Sfarra ha partecipato con i suoi studenti del percorso serale di istruzione per adulti.

 

Il 3 dicembre, Giornata internazionale delle Persone con Disabilità, verrà lanciato il bando della settima edizione del concorso.

 

Tutte le info su www.prodigio.it

 

CLASSIFICA FINALE

 

RACCONTO

1° classificato. Il futuro negli occhi di Giulia Scianna (Cambridge, Regno Unito)

2° classificato. La macchinina di plastica di Rodolfo Andrei (Roma)

3° classificato. Nostalgia di Stefano Ricci (Trento)

 

POESIA

1^ classificata. Dopo tant tèmp di Ivano Chistè (Mattarello, Tn)

2^ classificata. Sorelle di Irene Matassoni (Rovereto, Tn)

3^ classificata. I semi della luna di Sualen Riccardi (S. Margherita d’Adige, Padova)

 

FOTOGRAFIA

1^ classificata. Incontrarsi dopo un secolo di Elisa Crestani (Torreglia, Padova)

2^ classificata ex aequo. Due vite, una storia di Massimo Della Latta (Piano di Conca Massarosa, Lucca)

2^ classificata ex aequo. Ovunque tu sia di Donato Antonio Puntillo (San Fele, Potenza)

CLASSIFICA INTEGRALE PREMIO MELCHIONNA 6^ ed.

 

RACCONTO

1° classificato. Il futuro negli occhi di Giulia Scianna

2° classificato. La macchinina di plastica di Rodolfo Andrei

3° classificato. Nostalgia di Stefano Ricci

Finalisti editi in antologia:

OLGA di Loretta Casagrande; LE FRIULANE DI NONNA ADA di Patrizia Ercole; LEGAMI, UN FILO INVISIBILE di Mariangela Andreozzi; LIBERI TUTTI di Renata Di Sano; UN AMICO DI NOME SORBETTO di Paola Iotti; TRA FOTO E FOTO di Veruska Vertuani; LEGAMINA di Andrea Salvatore Quaranta (La casa di Igor); LA TUA È LA MIA FELICITA’ di Sara Soini; CIAO, ANNA! di Beatrice Bongiovanni; UNA ROSA PER LA MAMMA di Francesco Brusò

Menzioni speciali (racconti editi in antologia)

Menzione speciale “Amicizia senza barriere” IN VIAGGIO CON PAOLO di Lolita Rinforzi

Menzione speciale “Interpretazione” LA MIA STORIA DI ESCLUSIONE SOCIALE: LEGAMI CON LA COMUNITÀ ROM E CON GLI ALTRI, LÀ FUORI di Virginia Spinelli (Istituto Tecnico Statale Aterno-Manthonè – percorso istruzione II livello per adulti)

Menzione speciale “Riflessioni che uniscono” FILI INVISIBILI di Silvana Valente

 

POESIA

1^ classificata. Dopo tant tèmp di Ivano Chistè

2^ classificata. Sorelle di Irene Matassoni

3^ classificata. I semi della luna di Sualen Riccardi

 

Finalisti editi in antologia

CANTICO DELLE MADRI di Alice Zuliani; A LA VITA ME’ di Emanuele Zambetta; IL RIFUGIO di Christine Strangone; I COLORI DELLA MIA TERRA di Michelangelo La Rocca; BRUSCITTI di Elisa Malvoni; MEDITERRANEO di Lilla Omobono; SEMPLICEMENTE ACCADE di Diego Arrigoni; RESTIAMO di Renata Pieroni; FIGLIE di Ivan Vicenzi; Umuntu ngumuntu ngabantu di Alessio Romanini

 

Menzioni speciali (poesie edite in antologia)

Menzione speciale “Insieme oltre la malattia” PORTAMI I FIORI AMORE di Guido Burgio

Menzione speciale “Ripartire con fiducia” AVREMO IL CORAGGIO di Cinzia Manetti

Menzione speciale “Storie lontane, legami vicini” UN VILLAGGIO NEL DESERTO di Giacomo Carbonara

Menzione speciale “Siamo i legami che costruiamo ogni giorno” LEGAMI NEL BENE E NEL MALE di Rachele Bellotti

Menzione speciale “Buonumore” LEGAMI DI CUORE di Germana Pederiva

 

FOTOGRAFIA

1^ classificata. Incontrarsi dopo un secolo di Elisa Crestani

2^ classificata ex aequo. Due vite, una storia di Massimo Della Latta

2^ classificata ex aequo. Ovunque tu sia di Donato Antonio Puntillo

 

Finalisti editi in antologia

LEGAMI AF1 di Alessandra Fornelli; AMORE INFINITO di Giacomo Albertini; LEGAMI 2 di JD Reds; LAGAMI di Werther Vicini; LEGAMI AI TEMPI DEL COVID, GIULIA di Massimo Alfano; LEGAMI IN NATURA di Stefano Gaiga; LEGAMI DI UNA VITA di Roberto Serra; THE AGE OF LOVE 2 di Alessandra Caroselli; GRAZIE, MAMMA! di Valentina D’Ottavio (ITS Aterno-Manthonè – corso di istruzione di II livello per adulti – Pescara); IL LEGAME CON I RICORDI 2 di Manila Puma

 

Menzioni speciali (foto edite in antologia)

Menzione speciale “Poetica”. LEGAMI. MIA MADRE di Annalisa Lenzi

Menzione speciale “Gioco di squadra”. STRINGIMI FORTE di Samuele Maranelli

Menzione speciale “La forza della tenerezza”. LE PRIME COSE di Franco Confessore

Menzione speciale “L’essenziale è invisibile agli occhi”. IO E SIMONE RIFLESSI NELLA SFERA di Roberto Bertoldi (Lab. Articà)
Premio speciale, inserimento nel calendario 2023 dell’associazione Prodigio odv per le seguenti foto:

AMORE INFINITO di Giacomo Albertini, INCONTRARSI DOPO UN SECOLO di Elisa Crestani; LEGAMI IN NATURA di Stefano Gaiga; LEGAMI (MANI) di Caterina Massarenti; ABBRACCIO di Annalisa Lenzi; LEGAMI. MIA MADRE di Annalisa Lenzi; OVUNQUE TU SIA di Donato Antonio Puntillo; LORENZI 1 (BOSCO) di Paolo Lorenzi; LEGAME UOMO, ANIMALE, CULTURA di Stefano Gaiga; DUE VITE, UNA STORIA di Massimo Della Latta; PER SEMPRE INSIEME di Fernando Armani; LEGAMI AF1 di Alessandra Fornelli

 

MINORI

Premio unico a Cristian D (Ist. comprensivo Isera – Rovereto, cl. 1^ D, insegnante Silvia Ciech)

Editi in antologia:

I miei legami di Lucrezia Anna Gaiardelli; Riccardo T; Non ci separerà niente di Soren Karol Viglione; Alessia R.; Gaia B; Tommaso G; Ricky M.; Kevin M; Davide M.; Raffaella Z; Sofiia K.

Menzione speciale (edita in antologia)

Menzione speciale “Sensibilità”: Legame con l’Ucraina di Enea Bancaro

 

SCUOLE ELEMENTARI

Premio unico a Leg-amando si cresce di classe 5^ C Ist. Comprensivo A. Bresciani di Ala con la maestra Arianna Cavagna

Finalisti editi in antologia:

I legami per noi che abbiamo dieci anni di classe 5^ B Ist. Comprensivo A. Bresciani di Ala con la maestra Elena Caprara; Nel cuore di Scuola dell’infanzia G. Deledda di Bologna con le maestre Raffaella Serenari e Nicoletta Suzzi

 

SCUOLE SUPERIORI

Premio unico a Eravamo quattro amici al bar di II^ D Acconciatura Opera Armida Barelli con la prof.ssa Nives Manni

Finalisti editi in antologia:

Legami di mafia di II^ B Estetica Opera Armida Barelli; L’orologio di II^C Acconciatura Opera Armida Barelli; Le bandiere del mondo di di II^ TOSS Opera Armida Barelli; Il patto di II^E Acconciatura Opera Armida Barelli; Come un’onda nel mare di II^A Estetica Opera Armida Barelli

 

Articolo offerto da:

Archidea