Manoppello, il Consiglio comunale approva il bilancio di previsione

manoppello

Approvato oggi, giovedì 26 maggio, dall’assise civica presieduta da Roberto Cavallo, il bilancio di previsione del Comune di Manoppello. “Anche quest’anno approviamo un bilancio in salute – ha detto il sindaco Giorgio De Luca – che, tra le altre cose, prevede investimenti per opere pubbliche per circa 28 milioni euro nel triennio 2022-2024. Dalla nuova scuola del centro urbano, ai progetti Pnrr per il complesso di Ripacorbaria nel quale abbiamo in animo di realizzare un nuovo nido e una nuova scuola dell’infanzia e ancora la piscina comunale e la riqualificazione degli impianti sportivi. A questi si aggiungono numerosi interventi per diversi milioni di euro di contrasto al dissesto idrogeologico in varie zone del centro storico. Purtroppo per alcune grandi opere da appaltare abbiamo registrato ritardi dovuti alla contingenza attuale conseguenti difficoltà di approvvigionamento delle materie prime ed aumento di costi. Spiace vedere – ha fatto notare il primo cittadino in un passaggio – che l’opposizione, ancora una volta, abbia pretestuosamente abbandonato l’assise civica. Lo avevano fatto nella scorsa seduta, criticando la scelta della sala delle riunioni; oggi, che ci siamo riuniti nel luogo da loro richiesto, hanno trovato un’altra scusa per alzarsi ed andarsene. Invece che uscire dall’aula, i consiglieri Toppi e Di Bartolomeo avrebbero potuto portare un loro contributo, magari presentando emendamenti. E invece, dall’opposizione, non sono arrivate proposte. E non si giustifichino dicendo che non sono presi in considerazione dalla maggioranza. Lo dimostrano gli emendamenti al Dup, votati all’unanimità su Rfi e bus navetta che abbiamo introdotto nel documento di programmazione. Su quest’ultimo punto abbiamo previsto in bilancio fondi per 15 mila euro destinati all’attivazione di un servizio sperimentale che collegherà Manoppello Scalo, centro urbano e basilica del Volto Santo“.

Il sindaco De Luca ha poi ringraziato per il grande lavoro portato avanti l’assessore al Bilancio Antonio Costantini che ha illustrato gli atti deliberativi e ha rimarcato che “per quanto riguarda le entrate non sono previsti aumenti per IMU e IRPEF”, un aspetto da non trascurare, in considerazione dei forti rincari che gli enti, come tutte le famiglie italiane, devono e dovranno affrontare dei costi delle utenze di energia elettrica e gas. È stato poi ricordato che il nuovo documento finanziario ha un importante voce destinata ai servizi: tra questi, 90 mila euro per il nido comunale e 195 mila per l’estensione della mensa scolastica a tutti gli studenti di entrambi i plessi scolastici della città (a fronte di un contributo di 90 mila a carico delle famiglie).

“Anche nel 2022 il quadro in cui i Comuni si trovano ad operare risulta complesso e in continua evoluzione, ma fortunatamente il Comune di Manoppello – ha concluso De Luca – può contare su un bilancio sano con una capacità di indebitamento attualmente pari al 2,24 (il massimo consentito è pari al 10) che permette, nel rispetto dei vincoli finanziari, di ampliare gli investimenti”.

Articolo offerto da:

Archidea