Insonnia, i racconti di Andrea La Rovere

Insonnia_cover

 

È da poco uscito “Insonnia”, raccolta di racconti di Andrea La Rovere, edita da Tabula Fati. Andrea La Rovere è nato a Pescara e vive a Francavilla al Mare; attivo da anni nel campo dell’arte figurativa con varie personali e la finale del 2015 a “Ritratti Contemporanei”, ha sempre parallelamente raccontato storie per testate locali e nazionali.

Ci fa ancora più piacere salutare la prima uscita di questo scrittore, visto che fa parte della nostra scuderia di redattori da tempo, con la missione in particolare di raccontare le vecchie storie della nostra città, Pescara.

Particolarmente significative le collaborazioni con “Auralcrave”, uno tra i siti web più seguiti in Italia, per cui racconta storie dimenticate di tennis e formula uno, con “Onda Musicale” e con “Shockwave”, per i quali si occupa soprattutto di storia della musica rock.

Dopo aver pubblicato in varie antologie, “Insonnia” è il primo vero frutto letterario della sua attività; si tratta di diciotto racconti che spaziano dal classico racconto nero – sul genere di Edgar Allan Poe, per intenderci – a vicende più attuali e metropolitane, ora surreali (“Il Vecchio”), ora cinicamente realistiche (“Il Dono”).

“Si tratta di storie scritte in un lungo arco di tempo, – dice l’autore – “La Paura” è stata scritta addirittura nel 2006; quasi un “Best of” che rende evidente anche il cambiamento della sensibilità dell’autore, passando da racconti neri, quasi degli esercizi di stile, fino a storie più impegnate socialmente”

Il titolo “Insonnia”, secondo quanto dichiarato da Andrea, riassume le atmosfere notturne che permeano molti tra i diciotto racconti, oltre ad essere il titolo di uno degli stessi. Sono spesso storie crude di persone che si muovono nella notte, ai margini della società; storie in cui un singolo evento risulta essere la scintilla per una serie di avvenimenti che precipitano in modo inevitabile. All’interno vi troviamo un uomo ossessionato dalla sua nuova pistola, un anziano che tenta di attraversare la strada nell’ora di punta, un febbrile pedinamento nella Parigi di fine ‘800, ma anche la storia surreale dell’avvistamento di un oggetto non identificato, dei cittadini che si improvvisano giustizieri e uno stormo di corvi che attacca un centro commerciale. Il racconto “Il cortile”, invece, scritto quasi dieci anni fa, rappresenta una triste e surreale previsione dell’attuale pandemia.

“Insonnia” verrà presentato giovedì sera all’interno della rassegna letteraria “Gelati Letterari” sulla terrazza dello stabilimento balneare “La Playa” di Pescara, a partire dalle 20,30. L’autore sarà presentato da Anna Maria Pierdomenico, scrittrice emergente di romanzi storici.

Molto attiva è anche la pagina Facebook “Andrea La Rovere Works”, dove l’autore propone riflessioni, recensioni di altri autori e il meglio del materiale pubblicato per le testate con cui collabora.

 

 

 

 

 

Articolo offerto da: