Inaugurato il distretto sanitario di Montesilvano

Inaugurazione distretto sanitario di Montesilvano

Il distretto sanitario di Montesilvano diventa realtà. Si è svolta questa mattina la cerimonia di inaugurazione ufficiale del presidio sanitario di via D’Agnese, atteso dalla città da 24 anni.

Al taglio del nastro della struttura a quattro piani, già operativa, erano presenti il sindaco Francesco Maragno, l’assessore ai Lavori Pubblici Valter Cozzi, il direttore generale della Asl Armando Mancini, l’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì e il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri. Logisticamente la struttura rappresenterà il fulcro di una moderna assistenza territoriale non solo della comunità montesilvanese, ma di tutto l’hinterland vestino.

“Quando nel 1995 il distretto venne progettato – ha affermato il sindaco Maragno – Montesilvano contava circa 30 mila abitanti. Oggi siamo quasi il doppio. Ciò significa che è necessario programmare lo sviluppo di istanze sanitarie adeguate e quindi rappresentare un pungolo perché il prossimo investimento venga realizzato in termini brevissimi. Oggi è un giorno di festa. Le feste più belle sono quelle che si fanno in famiglia e io considero tutti voi la famiglia più bella di Montesilvano”.

L’assessore ai Lavori Pubblici, Valter Cozzi, ha ringraziato il dirigente Gianfranco Niccolò che insieme alla sua squadra, si è messo a disposizione giorno e notte e la ditta Mancini che ha realizzato l’ultimo step dell’opera. Ma ha anche espresso il suo rammarico per la lunga attesa:

“Voglio chiedere scusa ai cittadini di Montesilvano perché 24 anni per una struttura non sono possibili e credo che tutti dobbiamo fare ammenda se qualcosa non ha funzionato”.

Il direttore generale della Asl, Armando Mancini:

“Adesso consegniamo alla città di Montesilvano 2.712 metri quadri di attività sanitarie, più circa 5.000 metri quadri di parcheggi, verde e zone pedonali. Tutto ciò è costato alla collettività circa 3,4 milioni di euro. Una spesa sostenuta, per 700 mila euro, dal Comune di Montesilvano che è stato anche stazione appaltante, cioè ha avuto l’onere di fare e di seguire i lavori. Nel corso del 2019 trasferiremo tutto quello che ancora c’è nel Distretto di corso Umberto, con una promessa: inseriremo anche una Tac , visto che le nuove normative, ora, ce lo permettono”.

Alla cerimonia ha preso parte anche don Nando Pallini, sacerdote della parrocchia Sant’Antonio da Padova, per la benedizione dell’opera e il coro folkloristico Città di Montesilvano – Madonna del Carmelo.

Articolo offerto da:

Archidea