Stop alle ricerche di Franz Ferrante, il pescarese scomparso nel nulla

eremo sant'onofrio

La Prefettura di Pescara ha deciso di interrompere le ricerche di Franz Ferrante, l’avvocato di Pescara scomparso tra il 9 e il 10 marzo nei pressi dell’Eremo di Sant’Onofrio, a Serramonacesca.

Il vasto dispiegamento di soccorritori quali vigili del fuoco, speleologi, volontari del soccorso alpino, protezione civile e carabinieri forestali, non ha dato purtroppo gli esiti sperati e l’uomo sembra essere scomparso nel nulla.

Dopo tre settimane di incessanti perlustrazioni del territorio, (compreso il fondale del fiume Aterno e i laghetti artificiali) effettuate anche con il supporto dei droni, è arrivato il momento della resa, seppure temporanea, di tutte le attività di ricerca.

Le telecamere del centro storico di Serramonacesca testimoniano il passaggio della Nissan Micra del pescarese, ritrovata poi chiusa a chiave e abbandonata nella zona dell’Eremo. Di Franz Ferrante non ci sono altre tracce, neanche un piccolo indizio che possa far luce sulla sua scomparsa. Le foto segnaletiche, a disposizione dei soccorritori e degli organi investigativi, per scelta della famiglia, non sono state diffuse.

Articolo offerto da: