Varco Attivo, chiuso o aperto? Questo è il problema…

varco attivo - mobilità stradale

Il Varco Attivo, posto nelle zone a traffico limitato del centro di Pescara, è diventato un vero dilemma per gli automobilisti, perché la stessa dicitura trae in inganno. Se la parola “varco” vuol dire passaggio, l’istinto è quello oltrepassare la soglia della zona a traffico limitato (ZTL).

varco non attivoLa legge, invece, afferma che «Varco Attivo» vuol dire zona chiusa al traffico, con relativo controllo elettronico di telecamere che rilevano le targhe dei veicoli transitanti.

Vediamo allora di chiarire, qualora ce ne fosse ancora bisogno, il significato delle scritte Varco Attivo e Varco Non Attivo.

La scritta in rosso (come per i semafori) indicante Varco Attivo sta a significare che è attivo il sistema di videosorveglianza e che le telecamere sono pronte ad individuare le targhe non autorizzate e quindi a fotografare i trasgressori.

Varco Attivo significa chiuso al transito

Varco Non Attivo, significa aperto al transito

Ricordiamo che le zone a traffico limitato ambientale, istituite dall’ordinanza comunale n. 664, sono via De Amicis, nel tratto da via Battisti a viale Regina Margherita e via Mazzini, nel tratto tra via Regina Elena e via Regina Margherita.

La chiusura al transito di questi tratti è dalle 16 alle 20 di sabato, domenica e giorni festivi, nei mesi da settembre a maggio, e dalle 16 alle 20 del sabato nei mesi da giugno a agosto.

Nel Varco Attivo sono autorizzati a passare, senza i relativi permessi, i mezzi di soccorso, le forze dell’ordine, i giornalisti in servizio, carri funebri e taxi. Ai veicoli non autorizzati viene comminata una sanzione dal Comando della Polizia Municipale.

Articolo offerto da: