Maxi operazione antidoping: coinvolto anche un abruzzese

operazione anti doping

Dopo un lungo periodo di indagini durato due anni, i Carabinieri del comando per la Tutela della Salute di Roma hanno smantellato un’organizzazione che trafficava sostanze dopanti via internet. Anche un abruzzese è risultato coinvolto nel traffico illegale.

Dodici persone sono state arrestate, cinquanta perquisite. Tra queste ultime c’è anche un giovane della provincia pescarese nella cui abitazione i militari del Nas di Pescara hanno trovato oltre venti confezioni di farmaci anabolizzanti e un set di coltelli tipo “Rambo” (con punta acuminata e lama affilata) per il cui possesso è necessaria la licenza di cui il giovane era sprovvisto. Oltre al sequestro delle sostanze illegali, per l’uomo è scattata la denuncia per detenzione abusiva di armi.

Dalle indagini è inoltre emerso che i venditori elargivano consigli su dosaggio, modalità e i tempi di assunzione dei farmaci vietati, pur non avendo alcun titolo e competenza in materia.

 

Articolo offerto da:

Archidea