Sequestrati 12 tonni provenienti da pesca illecita

pesca illecita

Un ingente sequestro di tonno rosso ad opera degli uomini della Sezione Polizia Marittima della Guardia Costiera di Pescara è stato effettuato in un’operazione notturna.

guardia costieraDurante un’attività di controllo e monitoraggio sulla filiera della pesca, i militari hanno intercettato lungo l’Asse Attrezzato un veicolo, intestato a una ditta di compravendita di prodotti ittici, che è stato fermato e sottoposto a controllo.

All’interno sono stati trovati dodici esemplari di tonno rosso per un peso complessivo di 495 Kg. La merce, sprovvista della documentazione prevista dalla normativa comunitaria e nazionale, utile a identificare la provenienza del prodotto ittico, è stata immediatamente sottoposta a sequestro. I conducenti hanno ricevuto una sanzione amministrativa di 8.000 euro.

 Il Capitano di Vascello Donato De Carolis:

“Questo tipo di operazione è finalizzata ad interrompere il mercato clandestino, che viene alimentato dalle catture illecite non documentate. Nel corso degli ultimi anni la domanda del mercato internazionale di tonno rosso ha avuto un considerevole aumento e ciò ha fatto, di conseguenza, moltiplicare le catture della risorsa, ormai in grave sofferenza. Al momento la pesca di questa specie è consentita un numero ristretto di imbarcazioni in possesso di permesso speciale ed è controllata secondo un rigido sistema di controllo normativo”.

Il commercio illegale di tonno rosso comporta il mancato rispetto delle norme sulla tracciabilità dei prodotti ittici nonché palesi violazioni in materia igienico-sanitaria, evasione fiscale e danno economico agli operatori della pesca che svolgono, invece, le attività di pesca nel rispetto delle regole.

Articolo offerto da:

Archidea