La Nazionale Italiana Paraciclisti saluta Pineto

Nazionale paraciclismo

Si è conclusa oggi a Pineto la Settimana dello Sport Paralimpico, sette giorni all’insegna dell’inclusione e della sensibilizzazione sul tema della disabilità. Questa mattina in Largo Sant’Agnese, una città intera ha salutato con calore gli azzurri del paraciclismo.

L'assessore Gabriele Martella

L’assessore Gabriele Martella

Oltre dieci discipline paralimpiche coinvolte (Paraciclismo, Scherma, Judo, Karate, Danza Sportiva, Calcio a 5, Bocce, Tiro con l’Arco, Basket, Tennis e Para-badminton), più di trenta società partecipanti, circa trecento ospiti tra atleti, staff tecnici e accompagnatori, più di mille alunni delle scuole locali tra il pubblico.

Tanti anche gli eventi culturali: presentazioni di libri, proiezioni di film a tema, una cena al buio a cura dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e molti nomi noti a livello nazionale e internazionale del panorama sportivo e culturale. Tra gli altri Alex Zanardi, uomo dei record anche negli sport paralimpici.

 

Le dichiarazioni del Sindaco Robert Verrocchio e dell’Assessore allo Sport, Gabriele Martella:

Il sindaco Verrocchio e la consigliera Erasmi

Il sindaco Verrocchio e la consigliera Erasmi

“Siamo molto orgogliosi della riuscita di questa manifestazione. Sono stati giorni importanti per gli alunni delle nostre scuole, ma anche per la nostra città in generale. Per il terzo anno la Nazionale Italiana Paralicismo ha scelto le strade di Pineto per un ritiro in vista degli impegni che li aspettano nei prossimi mesi in proiezione delle Paralimpiadi di Tokyo 2020. E’ stata una grande emozione avere ancora una volta tra noi atleti come Alex Zanardi, ma anche gli abruzzesi Ivano Pizzi e in particolare Pierpaolo Addesi, segretario regionale CIP Abruzzo importante gancio per le realtà paralimpiche coinvolte. Un grazie anche al Presidente del CIP AbruzzoMauro Sciulli per aver creduto nel nostro progetto e quanti lo hanno a vario titolo sostenuto e supportato”.

Articolo offerto da: