Mareggiate, il Sib chiede soluzioni concrete

mareggiata

Riccardo Padovano, presidente del Sindacato Italiano Balneatori di Pescara, fa il punto sulla situazione costiera delle città abruzzesi colpite dalle mareggiate dei giorni scorsi.

“Sono pervenute al nostro sindacato documentazioni fotografiche di danni rilevanti che hanno interessato le spiagge. Una situazione gravissima che segue le denunce dei balneari che si ripetono da tempo”

Il maltempo ha causato danni piuttosto considerevoli soprattutto nei comuni di Silvi Marina, Montesilvano e Francavilla, come testimoniano le numerose foto fatte pervenire al sindacato balneatori di Pescara.

Disagi e danni anche sul lungomare di Pineto dove la mareggiata, particolarmente intensa, ha causato lo sradicamento di alcuni alberi, frane sul lungomare nei pressi della Pineta Catucci e danneggiamento dei percorsi pedonali e ciclabili adiacenti.

A Pescara, fortunatamente, la situazione costiera non è ancora preoccupante.  Il problema delle mareggiate si collega direttamente a quello dell’erosione, per il quale si attendono soluzioni concrete,  in particolare per i balneatori che sulla costa hanno le loro attività e che tra circa due mesi dovranno essere pronti alla riapertura. 

Articolo offerto da: