Trasporti: sciopero di 4 ore il 1° febbraio

tua

Alla base dello sciopero di 4 ore dei lavoratori della società regionale TUA Spa, proclamato dalla Filt Cgil Abruzzo Molise per il giorno 1° febbraio, vi sono motivazioni serie e reiterate come la qualità scadente dei servizi offerti ai cittadini che derivano principalmente da una pessima organizzazione e conduzione aziendale.

Come esposto nel comunicato stampa, le cause che hanno portato alla dichiarazione dello sciopero sono diverse e gravose:

“Carenza di personale di guida degli autobus e di condotta e di scorta per i treni; Carenza di personale addetto alle attività manutentive dei mezzi; Carenza di personale addetto al controllo e alla verifica dei titoli di viaggio; Carenza di mezzi (autobus/treni) efficienti e qualitativamente utilizzabili ad espletare i servizi; Degrado infrastrutturale delle sedi aziendali; Mancanza di un sistema efficiente e capillare per la vendita e distribuzione dei titoli di viaggio con pesanti ricadute negative in termini di introiti (oggetto di recente denuncia della Filt Cgil); Trasferimento di servizi essenziali a lunga percorrenza alla Società Sangritana Spa.

A queste prime motivazioni che si ripercuotono direttamente sull’utenza, si aggiungono motivazioni che interessano più in concreto i lavoratori della TUA e che attengono:

“l’aumento indiscriminato delle prestazioni straordinarie e la contestuale impossibilità a fruire regolarmente delle ferie spettanti; la retrocessione del personale inidoneo disposta unilateralmente dalla società; importanti riduzioni salariali e mancato riconoscimento del premio di risultato (2017/2018); la non corretta applicazione del contratto aziendale in materiale di utilizzo del personale; l’attribuzione di assegni ad personam non prevista dalla contrattazione aziendale vigente; l’adozione di un RAP (regolamento avanzamento e promozioni) senza confronto sindacale; il mancato assorbimento delle cinque unità lavorative licenziate dalla società sistema Spa”.

Articolo offerto da:

image