Scuola Digitale 4.0: premiato l’IIS Delfico

IIS DELFICO TERAMO

Un importante riconoscimento è arrivato nei giorni scorsi a An­drea Martelli e Claudia Sofia Pesce due studenti del Liceo Clas­sico Eu­ropeo M. Delfi­co di Teramo nell’ambito del progetto nazionale Scuola Digitale 4.0 Fo­rest Hack, il pri­mo hac­kathon na­zio­nale sul tema delle fo­re­ste svol­tosi a Man­to­va a fine novembre.

Gli studenti sono stati chi­amati ad individuare soluzioni innovative sulla base dei 17 obiet­tivi dell’A­­genda 2030 UN la cui meta è ripri­stinare e fa­vorire un uso sostenibile dell’ecosistema ter­restre, ge­stire sostenibilmente le foreste, con­trastare la deforestazione, arrestare e fare re­trocedere il de­grado del terreno e frenare la perdita di biodiversità. Al contest nazionale hanno partecipato cir­ca 500 ragazzi proponendo la propria candidatura al progetto na­zionale Forest Hack di Fu­tura italia con la presentazione dell’A­be­tina di Cortino, di cui si so­no descritte le ca­rat­te­ri­stiche, le ne­ces­sità e po­­ten­zialità di intervento. L’IIS Delfi­co-Mon­tauti è stata l’unica scuola abruzzese selezionata con An­drea Mar­telli e Claudia So­fia Pesce. Andrea Martelli che, insieme al suo gruppo di lavoro, ha proposto un sensore di fumo biodegradabile e autosufficiente a forma di fo­glia da posizionare in natura per la prevenzione di incendi bo­schi­vi.

“Il nostro sensore di fumo” spiega Martelli “è formato da legno ri­coperto da sughero kor­prok, il quale ha una capacità ignifuga che lo fa bruciare solo quando arriva a un’e­spo­sizione di 90 min a un calore di 700°C” . Claudia Sofia Pesce, ha invece prospettato e la costituzione di un’ as­­sociazione nazionale di agricoltori a favore del­la salvaguardia del­le specie in via di estinzione.

Articolo offerto da: