Raptus omicida per rumori molesti, arrestato l’assassino

Carabinieri, interventoCarabinieri, controlli nelle scuole

Dopo la follia omicida verificatasi ieri a Pescara per una banale lite condominiale, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pescara hanno tratto in arresto Roberto Mucciante, 51enne originario de l’Aquila.

Tutto è iniziato alle ore 10 circa quando l’uomo ha chiamato sull’utenza del pronto intervento riferendo di aver accoltellato un uomo.

I militari, congiuntamente al personale della Squadra Volante, sono quindi prontamente intervenuti presso il condominio ubicato in via del Circuito dove, mentre un equipaggio si è diretto nel garage rinvenendo in posizione prona il corpo esanime di Salvatore Russo, 58enne originario della provincia di Foggia, l’altro ha proceduto al fermo dell’indiziato che presentava tracce ematiche sui vestiti e sul volto nonché evidenti ferite da taglio sulla mano destra.

Dalla ricostruzione dei fatti si è appurato che Mucciante, dopo aver incontrato Russo nel garage, ha intrapreso dapprima una colluttazione per poi infliggergli alla regione toracica e dorsale numerosi fendenti con un coltello da cucina, sottoposto a sequestro.

La salma, su disposizione del Pm di turno Valentina D’Agostino, è stata trasportata presso l’obitorio del nosocomio pescarese per il successivo esame autoptico, mentre l’arrestato è stato trasferito presso la casa circondariale in attesa di udienza di convalida.

Articolo offerto da: