Pescara ricorda Sandro Pertini

PERTINI_Arci_copertina eventoPERTINI_Arci_copertina evento

Sarà ricordato con un ciclo di incontri la figura del presidente più amato dagli italiani Sandro Pertini.

L’evento è promosso dall’assessorato alla Cultura del Comune di Pescara, dall’ARCI di Pescara e dal comitato provinciale pescarese dell’ANPI e con il patrocinio della Fondazione Sandro Pertini e del Consiglio Regionale Abruzzese. Il tutto a quarant’anni dall’elezione alla Presidenza della Repubblica di Pertini.

L’iniziativa è stata presentata dall’assessore alla Cultura Di Iacovo, Nicola Maiale, motore dell’evento per Arci, Antonio Tiberio di Arci, Walter Rapattoni per l’ANPI.

“Arci, Anpi e assessorato alla Cultura, insieme per provare a raccontare chi era Sandro Pertini – illustra Nicola Maiale di Arci – Partiamo dal combattente della prima guerra mondiale che sfugge al fascismo, fino ad arrivare a uno dei fautori della Milano liberata, nel 45, che fu poi protagonista della vita repubblicana. Ma fu un repubblicano anomalo, dal carattere difficile, che in un momento molto complicato della storia italiana, scossa dal rapimento di Moro, si ritrovò a fare il Presidente della Repubblica. Lui capì che bisognava dare una sterzata all’Italia, che era necessario stare vicino alla gente, alle famiglie, agli adolescenti e agli studenti, ad un popolo al quale ha cercato di instillare un culto laico della Repubblica.

Nella rassegna ci sono gli incontri, si apre con la presentazione del libro di Gianluca Costantini alla libreria Primo Moroni il 24; il 26 aprile il convegno “Pertini e l’Abruzzo: dal Tribunale speciale al Quirinale” all’Aurum; la mostra fotografica “Sandro Pertini: da Partigiano a Presidente”, ideata da Pietro Milanesi dell’Associazione Pensiero Socialista che sarà sempre all’Aurum, Sala Cascella, dal 26 aprile al 4 maggio e, infine il docu film di Giancarlo De Cataldo “Pertini – Il combattente”, al cinema Sant’Andrea il 27 aprile con ingresso gratuito”.

“Pertini, il Presidente partigiano fra i più amati dagli italiani – così Walter Rapattoni dell’ANPI in un’epoca in cui si cerca di rottamare il 900, è importante il suo esempio di portatore di valori sani nell’Italia di oggi. Per questa ragione a pieno titolo vogliamo inserire il ciclo di iniziative a lui dedicato nella celebrazione del 73esimo della Liberazione che l’Anpi festeggia con diverse iniziative a Pescara e in tutta la Provincia”.

 

 

 

 

Articolo offerto da: