Si chiude con successo #ReumaDays a Pescara

I relatori al ConvegnoI relatori al Convegno

Si è conclusa con una straordinaria partecipazione la tappa della campagna nazionale itinerante #ReumaDays organizzata dalla Società Italiana di Reumatologia (SIR), con il  patrocinio del Ministero della Salute e con la messa in campo delle strategie operative dell’Unità Complessa di Reumatologia della ASL di Pescara.

L’iniziativa si è tenuta a piazza Salotto a Pescara con l’intento di incrementare il livello di conoscenza e consapevolezza sulle malattie reumatologiche.

“Siamo davvero soddisfatti delle numerosissime persone che hanno affollato la tensostruttura di piazza della Rinascita in queste due importanti giornate – sottolinea il dott. Marco Gabini, direttore UOC Reumatologia ASL Pescara – la città ha mostrato un’ottima risposta nei confronti della campagna di sensibilizzazione; la partecipazione è stata notevole e l’interesse da parte dei pazienti davvero tangibile”.

Sono stati 200 gli screenig gratuiti di MOC e Capillaroscopia eseguiti nei due pomeriggi del 20 e 21 aprile. Tra gli interessanti argomenti trattati  nelle tavole rotonde e nei dibattiti spicca quello della relazione tra malattie reumatiche e alimentazione che si è dibattuto nell’incontro di  questa mattina al quale ha partecipato anche una rappresentanza di Coldiretti Abruzzo. “L’utilizzo di un regime alimentare basato sulla dieta mediterranea e soprattutto sulla stagionalità dei prodotti – aggiunge il dott. Gabini – è importantissimo per i pazienti reumatologici”.

Le due giornate dedicate alla prevenzione delle malattie reumatiche organizzate con la collaborazione della UOC Reumatologia di Pescara e l’Associazione Nazionale Malati Reumatici (ANMAR) Abruzzo hanno previso inoltre la presenza di uno “sportello tecnico” al quale i partecipanti si sono rivolti per informazioni e chiarimenti su qualsiasi procedura, trattamento o curiosità scientifica riguardante le patologie reumatiche e le terapie più moderne.

 

Articolo offerto da: