Pescara cede in casa contro l’Empoli

Alfredo Donnarumma, autore della rete dell'EmpoliAlfredo Donnarumma, autore della rete dell'Empoli

Pescara cede in casa contro la capolista Empoli. All’Adriatico di Pescara la squadra toscana si porta via l’intera posta in palio, grazie ad una rete di Donnarumma realizzata al 18’ del primo tempo.

Nel Pescara evanescente nel primo tempo succede di tutto: sul finire del primo tempo Mancuso si procura un rigore, ma Pettinari sbaglia clamorosamente. Nella ripresa la squadra biancazzurra ha cercato in più occasioni di pervenire al pari, ma l’Empoli ha retto bene gli attacchi del Pescara.

Cronaca

Parte bene l’Empoli che al 9’ già costruisce la prima occasione da rete. Traore lascia partire un tiro-cross che viene deviato da Coda e per questione di centimetri non s’insacca alle spalle di Fiorillo.

Al 12’ si fa vedere ancora l’Empoli. Donnarumma cerca di fare tutto da solo e calcia, murato. Poi la palla arriva a Traore che calcia al volo e trova la risposta sicura di Fiorillo.

Un minuto dopo si fa vedere il Pescara, al 13’ con Balzano che lascia partire un buon cross dalla trequarti, allontana Luperto.

L’Empoli passa in vantaggio al 18’ grazie ad una rete di Donnarumma. Azione insistita dell’Empoli, alla fine, Caputo raccoglie la conclusione deviata di Brighi ed appoggia in area per Donnarumma che a porta spalancata fa 0-1.

Si fa vedere ancora l’Empoli al 29’ Pasqual tocca per Bennacer che scivola e non riesce a tenere il pallone in campo. Rimessa laterale per il Pescara; al 31’ occasione per il Pescara, Machin lascia partire un traversone dalla trequarti, Gabriel tocca male e Coulibaly, da due passi, manda il pallone sul palo.

Al 40’ del primo tempo il Pescara ha l’occasione per portare in parità il risultato. Errore in fase d’impostazione nell’Empoli, Mancuso ne approfitta, entra in area di rigore e viene affossato da Gabriel. Per Piccinini non ci sono dubbi: è penalty. Pettinari calcia col destro ad incrociare, Gabriel si tuffa dalla parte giusta e blocca il pallone.

Nella ripresa l’Empoli si mostra subito pericolosa: esattamente al 49′ Pasqual su punizione batte direttamente in porta, ma la sua conclusione si spegne di poco sopra la traversa di Fiorillo.

Al 53’ ancora un’occasione per i toscani: Bennacer trova Caputo che controlla di petto, si libera di Crescenzi e calcia col mancino direttamente sull’esterno della rete. Ancora un occasione per l’Empoli al 61’ Pasqual lascia partire un tiro-cross dalla trequarti, Fiorillo è attento e mette in corner.

Nove minuti più tardi si fa vedere il Pescara, al 70’ Brugman raccoglie palla e lascia partire un buon traversone col destro, Gabriel allontana il pallone coi pugni.

Quattro minuti più tardi Pescara di nuovo pericoloso,  Balzano mette in mezzo, Maietta allontana sui piedi di Brugman che, dall’altezza del dischetto del rigore, calcia col destro direttamente in curva.

Al 77′ azione avvolgente dell’Empoli, poi Pasqual lascia partire un buon traversone che viene messo in calcio d’angolo da Crescenzi; dieci minuti più tardi il Pescara con Balzano lascia partire uno spiovente dalla trequarti, esce in presa alta e fa suo il pallone Gabriel.

91’ i commenti:

Al termine della partita il primo a scendere in sala stampa è stato il tecnico dell’Empoli, Andreazzoli che ha commentato così la partita:  “Abbiamo disputato un buon primo tempo, poi nella ripresa siamo stati meno brillanti. Avremmo dovuto chiudere prima la gara, ma a volte si scrive con la penna stilografica, altre con il gesso. La partita è andata come ce l’aspettavamo, il Pescara è una squadra che temevo, ma a conti fatti le occasioni migliori gliele abbiamo regalate noi. Non faccio tabelle nella corsa promozione, oggi volevamo i 3 punti e siamo riusciti a prenderli. Adesso pensiamo a giovedì”.

Amareggiato per il risultato è il tecnico del Pescara, Epifani, che analizza il ko interno contro l’Empoli soffermandosi sul nervosismo evidenziato da Pettinari e Fornasier: “Abbiamo incontrato la squadra più forte del campionato, almeno sotto il profilo del palleggio, concedendo poco. Purtroppo abbiamo sprecato tutte le occasioni avute, ma i ragazzi sono tranquilli e compatti. Ci tireremo fuori da questa situazione. Il modo in cui Pettinari ha calciato il rigore fa rabbia. Il suo rientro in panchina? Dico solo che tutti dobbiamo pensare al bene del Pescara. Lo stesso vale per Fornasier, sostituito per l’atteggiamento avuto in campo. Io sono garante del Pescara e ho bisogno di persone che vengano con me. Chi non si allinea non è utile al nostro obiettivo, ma quello che accade nello spogliatoio lo gestisco io. Non creiamo un caso che non esiste. Il calendario non mi preoccupa, in questo momento forse rendiamo meglio in trasferta. Giovedì a Brescia ci aspetta una gara delicata”.

Pescara ( 3-5-2) Fiorillo, Fornasier,(dal 46’st Gravillon)  Coda, Perrotta, ( dal 66’st Carraro) (Balzano, Coulibaly, Brugman, Machin, Crescenzi, Mancuso, Pettinari. ( dal 55’st Bunino) A disp: Savelloni, Bovo, Yamga, Bunino, Elizalde, Cocco, Fiamozzi, Gravillon, Carraro, Cappelluzzo, Scimia, Baez. All. Epifani

Empoli ( 4-3-1-2) Gabriel, Di Lorenzo, Maietta, Luperto, Pasqual, Bennacer, Castagnetti, Krunic, ( dal 7’pt Brighi, dal 78’st Lollo)  Traore, Donnarumma, ( dal 86’st Polvani) Caputo. A disp: Meli, Giacomel, Brighi, Alejandro, Polvani, Lollo, Ninkovic, Canestrelli, Imperiale. All. Andreazzoli

Arbitro: Piccinini

Assistenti: Galetto – Formato

IV Ufficiale: Fourneau

Reti: 19’pt Donnarumma

Ammoniti:  Traore ( Em) Perrotta ( Pe) Gabriel ( Em) Gravillon ( Pe) Balzano ( Pe) Machin (Pe) Coda (Pe)

Angoli: 2   Pescara, 4 Empoli

Recupero: 3’pt, 4’st

Articolo offerto da:

Bar Roberto