Stendardo lascia il Pescara

Stendardo, con la maglia del PescaraStendardo con la maglia del Pescara

Guglielmo Stendardo si ritira e lascia il Pescara. Ad annunciare il ritiro dal calcio giocato è stato lo stesso calciatore attraverso una conferenza stampa svolta a Poggio degli Ulivi insieme al presidente Sebastiani.

Il difensore resterà a vivere nella città adriatica e, nel prossimo futuro, potrebbe entrare a far parte della società. Stendardo che, oltre a essere calciatore è anche avvocato, ha anche dichiarato la volontà di tutelare gli interessi dei calciatori.

“Ringrazio Pescara – ha affermato Stendardo – e tutta la tifoseria. Mi dispiace non aver potuto dare un contributo. Abbiamo raggiunto un accordo. Mi auguro che ci sia un futuro. Ringrazio il Presidente per l’onestà e la sincerità con cui si è sempre rapportato. Non vado via da Pescara. Chiudo col calcio giocato. Già stavo preparando questa uscita. Sono avvocato. In futuro vorrei tutelare gli interessi dei calciatori. Mi interessa di più il rapporto col Presidente. Resterò a Pescara a vivere. È una città nella quale mi trovo a meraviglia”.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il presidente Sebastiani, che ha parlato dei play off dichiarando: “Play off alla portata. Se non avessi avuto fiducia nel mister lo avrei già cacciato. Da Presidente avrei tenuto i centrocampisti che c’erano all’inizio della stagione. Sono comunque soddisfatto dei calciatori che abbiamo poi ingaggiato. Mi dispiace che Guglielmo non abbia potuto dimostrare le sue qualità. Ho conosciuto una grande persona. Nel prossimo futuro avrà un ruolo in questo club”.

Articolo offerto da:

Archidea