Piano neve: pronta la struttura che dovrà operare in caso di emergenza

Neve e terremoti, convocato il Cor per le emergenzePiano neve online

Anche a Pescara è in arrivo il Burian. Gli ultimi bollettini meteo danno in arrivo dalla Russia il maltempo che porterà freddo intenso e possibili nevicate anche sulla costa.

Pronto per l’emergenza il piano comunale per affrontare le criticità.

 “Il piano rodato dei precedenti inverni viene ulteriormente potenziato – riferisce l’assessore alla Protezione Civile Gianni Teodoro – Il metodo funziona e vedrà riconfermata la suddivisione del territorio comunale in 8 aree di intervento in cui sono assicurate specifiche attività operative di emergenza come spalamento, rimozione e spargimento sale antigelo. L’Amministrazione è pronta a rimettere in moto una sinergia che ci ha consentito di fronteggiare le precedenti emergenza invernali al fine di evitare disagi e disfunzioni, soprattutto nelle zone collinari della città che sono     quelle più sensibili al calo termico per la mobilità.

Il comparto tecnico a capo dell’ingegner Tommaso Vespasiano e quello di protezione civile architetto Emilia Fino, hanno già contattato le imprese che ci supporteranno in varie attività: alcune forniscono i mezzi, altre che opereranno sul verde, altre, ancora, sulla segnaletica. E’ pari a 70 tonnellate la provvista di sale per prevenire e fronteggiare il rischio ghiaccio che verranno sparsi sulle strade non appena ce ne sarà bisogno e 4 mezzi per la messa in sicurezza dei marciapiedi.

A queste provviste si aggiungeranno altre 16 tonnellate di sale che Attiva ha provveduto ad acquistare, per fronteggiare, come negli scorsi anni, la situazione di San Silvestro, con due mezzi che assolvono a spazzaneve e spargisale e che sono già pronti a diventare operativi.

Come già accaduto negli anni scorsi ognuna delle ditte si impegna a garantire: un tempo massimo di intervento dalla chiamata del Direttore di Dipartimento o di suo delegato pari a 120 minuti; che l’operazione sia tempestiva;  in caso di avaria di uno o più mezzi, la ditta deve prontamente intervenire alla riparazione del mezzo nel minor tempo possibile, oppure in alternativa, deve garantire il servizio anche mediante il ricorso ad altri mezzi e/o Ditte, restando alla stessa ogni onere per la regolare esecuzione del servizio; la ditta dovrà dotarsi di adeguate polizze assicurative per l’espletamento in sicurezza. Si tratta di una visione di programmazione che mira a prevenire sia in termini organizzativi che operativi ogni tipo di disagio.

Scalda i motori anche il Centro Operativo Comunale, che di concerto con il sindaco provvederemo ad aprire se le condizioni da affrontare lo richiederanno, i nostri tecnici sono sin da ora in comunicazione con la Protezione Civile Regionale per monitorare l’andamento della perturbazione che annuncia temperature in picchiata, anche sotto lo zero e nevicate anche a bassissima quota.

Come detto in vista del freddo rimarrà operativo il centro Monsignor Britti per accogliere i senza dimora, una decisione che finalizza gli interventi di assistenza a quanti non hanno un tetto ai quali verrà assicurato fino al 15 marzo un letto caldo e pasti nella struttura e nelle altre che fanno parte della rete di intervento sociale con le associazioni e la Caritas”.

 

Articolo offerto da: