Il Pescara Pallanuoto in trasferta a Salerno

Francesco Mammarella, trainer del Pescara PallanuotoFrancesco Mammarella, trainer del Pescara Pallanuoto

Trasferta campana per il Pescara Pallanuoto, che sbarca a Salerno per affrontare l’Arechi (oggi, sabato, ore 18) e poi la settimana successiva, match interno contro la Waterpolo Bari.

In queste due partite, probabilmente si deciderà una grande fetta di stagione e quindi di salvezza perché di fronte i biancazzurri troveranno formazioni assetate di punti essendo nella parte bassa della classifica.

Il Pescara viene da quattro pareggi consecutivi, una bella striscia positiva, ma coach Francesco Mammarella vuole sempre migliorare: “E’ chiaro che con questi pareggi stiamo dando una bella prova di solidità, ma adesso sarebbe bello fare qualcosina in più. Una vittoria in queste partite ci regalerebbe un balzo in avanti importante a fine girone, anche se ovviamente non sarà facile. L’Arechi? Squadra battagliera, mi aspetto un incontro molto fisico e in un ambiente caldo, so che per loro i punti in palio sono fondamentali, ma lo sono anche per noi”. Pescara Pallanuoto a quota 13, Arechi Salerno terz’ultimo con 7 punti.

Gioca tra le mura amiche del Pala-Pallanuoto, invece, la formazione femminile militante in serie A2. Appuntamento sabato alle ore 15 per Pescara Pallanuoto-Sporting Club Flegreo. In calendario c’è il quinto turno del girone di andata. Le pescaresi di Sergey Maksimov sono ferme al palo, per cui questa è ancora un’occasione pesante per recuperare la situazione pesante; il Flegreo infatti di punti ne ha totalizzati 4 fino a questo momento.

Articolo offerto da:

Bar Roberto