Praslin, gioiello incastonato nelle Seychelles

PraslinPraslin

di RITA PARISIO

Praslin è una delle destinazioni più gettonate delle Seychelles, famosa per la rarissima noce coco de mer, un tipo di palma che cresce nel parco nazionale Vallée de Mai, Patrimonio naturale dell’Unesco.

La leggenda narra che i primi esploratori che sbarcarono sull’isola di Praslin e videro la Vallée de Mai, pensarono di aver scoperto il giardino dell’eden. L’i­sola vanta spiagge tra le migliori al mondo, protette dalla barriera corallina e circondate da rocce di granito nero e da spettacolari baie sabbiose. Tra le più famose: Anse Lazio, dove è stato girato lo spot della Bacardi, Anse Geo­rgette e Anse Boudin. Anse Lazio regala un’at­mosfera davvero paradisiaca grazie alla sua spiaggia a forma di mezzaluna, alle formazioni granitiche e alla vegetazione tropicale. La spiaggia di Anse Boudin si affaccia direttamente su tante isolette senza nome e si presta in modo eccellente allo snorkeling e alla balneazione. Anse Georgette è raggiungibile esclusivamente via mare o (con permesso) tramite il Lémuria Resort.

Più frequentata dal turismo di massa, invece, è la spiaggia di Grand Anse dove si trova la maggior parte degli hotel. Le escursioni sono il mezzo ideale per conoscere le bellezze di Praslin: a piedi o in bicicletta, in barca o su un vecchio carro di buoi, tra incantevoli ruscelli, cascate e lungo i sentieri si possono ammirare palme gigantesche, piante carnivore e orchidee vaniglia. Le maggiori attrattive sono la Vallée de Mai, dove si trova anche l’unico esemplare al mondo di pappagallo nero, il black parrot; l’acquario di Praslin che ospita una coltivazione di perle con oltre 40 mila esemplari di molluschi.

Articolo offerto da:

Archidea