Il vicesindaco Blasioli risponde a Carrozzine determinate su Pescara Vecchia

Pescara Vecchia. Corso Manthonè prima e dopo i lavori di riqualificazionePescara Vecchia. Corso Manthonè prima e dopo i lavori di riqualificazione

Il vicesindaco Antonio Blasioli risponde alla diffida da parte dell’associazione Carrozzine determinate su Pescara Vecchia.

“Premesso che sono stato sempre aperto a qualsiasi forma di dialogo sia come Presidente del Consiglio Comunale prima, che come assessore poi e che lo stesso atteggiamento è stato tenuto anche dagli altri colleghi della Giunta, vedasi da ultimo la richiesta relativa agli stalli di sosta per disabili nei pressi del Comune, mi sarei aspettato dall’associazione Carrozzine Determinate, ai cui inviti ho sempre risposto anche con una partecipazione personale, un atteggiamento diverso, specie se teso veramente a segnalare una circostanza non confacente alla normativa a tutela delle persone con disabilità.

Alla luce del rapporto che c’è sempre stato, iniziare un confronto con una “diffida”, non mi sembra un modo aperto per dialogare e alle diffide l’Ente Comune non risponde con i rappresentanti politici, ma con i tecnici a cui ho prontamente rimesso le eccezioni che vengono sollevate.

Domani mattina ( Mercoledì mattina per chi legge)  stesso effettueranno un sopralluogo a Pescara Vecchia, che attualmente non è oggetto di lavori di rifacimento, ma di una manutenzione straordinaria delle parti ammalorate. Invece, da amministratore della città mi sarei aspettato qualche richiesta in più per come era ridotta dopo vent’anni la pavimentazione in pietra di Brač, piena di buche ancora visibili a tutti nelle parti che non sono state ancora oggetto dei lavori.

Come pure mi sarei aspettato in questi anni una levata di scudi contro i “sanpietrini” che da oltre un ventennio sono presenti nelle parti laterali di Corso Manthonè e in tutta piazza Unione o, ancora, nei confronti dell’incanalatura centrale che corre lungo tutto il corso citato, quella sì pericolosa per il transito di persone in carrozzina e altre utenze deboli. Ciononostante questa Amministrazione, proprio per la sensibilità che ci contraddistingue, ha subito allertato i tecnici per un ulteriore controllo congiuntamente al direttore dei lavori e all’esito dello stesso verrà fornita una risposta nella stessa forma dell’”invito” che ci è stato rivolto”.

 

Articolo offerto da: