Il Giorno della Memoria a Spoltore

società-operaia-spoltoreSocietà Operaia, Spoltore

Anche a Spoltore è in programma una manifestazione per il giorno della memoria di sabato 27 gennaio: una ricorrenza che quest’anno sarà particolarmente significativa ad ottant’anni dall’introduzione delle leggi razziali in Italia. Per questo le celebrazioni prenderanno il nome di “27 gennaio 2018/leggi razziali 1938”.

L’evento, patrocinato dal Comune, si tiene nella sede della Società Operaia in Piazza D’Albenzio: alle ore 10, con la partecipazione di alcune classi del Liceo artistico Misticoni-Bellisario, lo storico Costantino Di Sante terrà una lezione su i campi di concentramento in Abruzzo, attivi tra il 1940 e il 1944. “L’intervento” spiegano gli organizzatori “metterà in evidenza un aspetto trascurato della storia abruzzese: una microstoria che si ricollega con uguali implicazioni a fatti ed eventi più noti accaduti in Europa durante il periodo delle dittature fasciste”. Di Sante è il presidente dell’Istituto Storico dei Movimenti di Liberazione di Ascoli Piceno, e da anni porta avanti uno scrupoloso lavoro di indagine sulla nazionale, con studi e pubblicazioni che hanno come punto focale la politica attuata dal regime fascista.

Nel pomeriggio, alle ore 15.30, è in programma un confronto dedicato ad Hannah Arendt: la Arendt, ebrea e tedesca, è una figura centrale della filosofia novecentesca. Sul suo pensiero conversano lo stesso Di Sante, assieme a Mario Naccarella, docente di filosofia al MIBE, e Lorenzo Palombini, dottorando in filosofia. “Sarà introdotto” prosegue la nota di presentazione “il pensiero critico ed attuale di Hannah Arendt con riferimenti all’acceso dibattito che scaturì dalla pubblicazione dei suoi reportage sul processo di Adolf Eichmann, il celebre La Banalità del Male, nel 1961”. Previste anche delle letture, affidate alla voce di Laura Salvatori. In conclusione sarà presentato il video Pale-Judea dell’artista multimediale Costantino Ciervo.

“27 gennaio 2018/leggi razziali 1938” è un progetto di Linguaggi Contemporanei, comitato che promuove l’incontro tra le diverse forme ed espressioni di cultura contemporanea, a cura di Marina D’Attanasio e Maria Jenie Rossi, con il sostegno dell’associazione I Colori del Territorio.

Articolo offerto da:

Bar Roberto