Al Mediamuseum presentati gli eventi per l’anniversario della morte di D’Annunzio

Presentati, presso il Mediamuseum di Pescara, gli eventi in programma per gli 80 anni dalla morte di Gabriele D’AnnunzioPresentati, presso il Mediamuseum di Pescara, gli eventi in programma per gli 80 anni dalla morte di Gabriele D’Annunzio

Per gli 80 anni dalla morte di Gabriele D’Annunzio sono stati presentati, presso il Mediamuseum di Pescara, gli eventi organizzati dal Centro Nazionale di Studi Dannunziani, dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la Cultura in collaborazione con il Comune e il Conservatorio Luisa D’Annunzio.

Il ciclo di appuntamenti partirà lunedì 15 gennaio alle ore 17,30, presso il Mediamuseum, dove riprenderanno i Lunedì letterari con l’evento “Van gli effluvi delle rose dai verzieri – Concerto di parole e musica”. Parole in poesia e prosa di Gabriele D’Annunzio, romanze di Francesco Paolo Tosti, immagini dei dipinti di Francesco Paolo Michetti. Quando dall’Abruzzo un’amicizia di tre artisti nuotava nel grande mare delle arti europee segnando un’epoca in modo indelebile. Un percorso circolare dalla musica delle parole che dipingono il mare, l’aria, i profumi, alle parole che in musica trovano fragranze, evocazioni, aneliti. Dalla forza della natura che rispecchia le passioni amorose, all’amore impossibile risucchiato nella natura. Pagine note, ma soprattutto altre pigramente e colpevolmente trascurate, da chi riduce D’Annunzio e Tosti a meri biglietti da visita per rievocazioni nostalgiche. In proiezione, le immagini simboliste dell’Abruzzo magico di Michetti.

Le celebrazioni e gli eventi in programma proseguiranno nel corso dei mesi successivi e termineranno con un convegno internazionale su “D’Annunzio in Italia e nel mondo. A ottant’anni dalla morte” il 25 -26-27 ottobre 2018, come hanno annunciato alla stampa il sindaco Marco Alessandrini, la presidente della Fondazione Edoardo Tiboni Carla Tiboni, l’assessore comunale alla Cultura Giovanni Di Iacovo, il direttore del Conservatorio ”Luisa d’Annunzio” Alfonso Patriarca e il presidente del Centro Nazionale di Studi Dannunziani Dante Marianacci.

 

 

 

 

Articolo offerto da:

Bar Roberto