“Ritorno al sicuro”: piace il servizio bus notturno fra Pescara e Francavilla

Ritorno al sicuro, bus tra Pescara e FrancavillaRitorno al sicuro, bus tra Pescara e Francavilla

Grande successo di passeggeri e incassi per “Ritorno al sicuro”, il bus navetta notturno di TUA in servizio tutte le sere dal Comune di Pescara e Francavilla al Mare dal 7 luglio scorso sul percorso della linea 21.

L’iniziativa è stata promossa dai due enti in sinergia con Arci, Endas e Babilonia che hanno curato gli eventi di animazione a bordo. Questo affiora dal monitoraggio attuato da TUA, al fine di rilevare il numero degli utenti trasportati, nella fase sperimentale. I dati riguardano i mesi di luglio e agosto, giorni feriali e festivi e i mesi di settembre e ottobre nelle sole giornate di venerdì e sabato.

“Un’idea sostenuta da un’intesa nata con il Comune di Francavilla e TUA per muoversi in sicurezza fra i luoghi della movida costiera, animata in alcune corse da particolari ospiti a bordo – così gli assessori alla Cultura e Moibilità Giovanni Di Iacovo e Stefano Civitarese Matteucci – E’ andata più che bene, siamo propensi a portare avanti questo esperimento e ci attiveremo per dargli continuità. Abbiamo trovato sinergie importanti e grande disponibilità di TUA a mettersi in gioco promuovendo un servizio sperimentale e abbastanza unico anche a livello nazionale. Il bus garantisce un ritorno a casa tranquillo, ma anche un’uscita senza problemi di parcheggio. Sono molto contento di questa opportunità, perché diamo una risposta moderna ad un’esigenza avvertita e attuale che realizza anche l’ampiezza dell’area metropolitana che è vasta e reale e riesce a far programmare insieme i suoi enti. Lo abbiamo fatto con ospiti speciali in alcune corse, Dopo il dj set con Bunna degli Africa Unite, il 4 agosto la street band The Bus Brothers ha animato con la sua musica la riviera pescarese per poi continuare la performance a bordo del bus fino a Francavilla Foro e il 21 a settembre a bordo sono saliti Zeroelectrodrum live set + Blackbox dj set. Viaggi speciali per far diventare abitudine un servizio che può salvare la vita e che rende più fruibili le nostre città.

Infatti, in base a quanto rilevato, la TUA S.p.A., il risultato è positivo sia in termini di servizio svolto che per il raggiungimento delle finalità che stanno dietro al progetto”.

“Quella di Movida Sicura è stata un’esperienza indiscutibilmente positiva per entrambe le realtà confinanti – dichiara il Consigliere Comunale Mario Gallo, che ha curato l’iniziativa per conto del Comune di Francavilla al Mare – dare la possibilità a chi si muove nelle ore serali per  divertimento o altre necessità di farlo con mezzi pubblici è un esempio virtuoso di quanto siano positivi gli effetti del “fare rete”, e questo è un concetto da applicare in misura sempre maggiore, a partire dal comparto del turismo e, naturalmente, dalla mobilità sostenibile. I nostri cittadini hanno utilizzato il servizio, e dai feedback che abbiamo avuto l’iniziativa è stata molto apprezzata”.

Articolo offerto da:

Archidea