La Valletta, destinazione gettonata per le vacanze natalizie

MaltaMalta

di RITA PARISIO

Con una temperatura media di 18 gradi, La Valletta, Pa­trimonio dell’Umanità dall’U­nesco, è una delle capitali europee più calde durante i mesi invernali.

Oltre alle spiagge e al mare, Malta è un’isola ricca di storia, di fascino e movida. All’ingresso della città si erge il Valletta City Gate, l’edificio realizzato da Renzo Piano, con la stessa pietra caratteristica dell’isola. Da visitare: la cattedrale di Saint John in stile barocco, considerata una delle più belle cattedrali europee; gli Upper Barakka Gar­dens, splendidi giardini sul mare; il Palazzo del Grande Maestro dell’O­rdine dei Cava­lieri sede del Parlamento e residenza del Presidente della Repubblica; il Museo Nazionale di Archeo­logia con i suoi tesori preistorici; il Forte Sant’Elmo che è stato la location del film Fuga di Mezzanotte.

Dislocati nella parte est dell’isola si trovano i famosi Templi Megalitici, sette strutture megalitiche che risalgono a mille anni prima di Stonehenge. Inoltre il centro della capitale, da girare a piedi, è formato da un susseguirsi di vie con scorci sul mare, punteggiate di case con balconcini di legno colorati, chiamati gallarijas. Qui è quasi d’obbligo un po’ di shopping, marche internazionali e alta moda a prezzi ragionevoli. I quartieri di St. Julians e Paceville sono considerati la Mecca del divertimento dell’isola. Infine la cucina maltese offre tantissimi piatti tipici, che hanno subito l’influenza dei sapori siciliani e nordafricani. Caratteristici piatti invernali sono lo stufato di coniglio, le zuppe di pesce, le zuppa di verdura e i tipici anelli al miele di Natale.

Articolo offerto da:

lu scaricarell