Furti di vestiario nel pescarese e nel teramano, denunciata la banda

Carabinieri Motociclisti del Nor di Pescara in azione per reato di furto aggravato al Conad

I Carabinieri di Pescara hanno denunciato M.A., 42enne, P.G., 31enne e C.F., 30enne, tutti pregiudicati di Pescara, per il reato di furto aggravato in concorso, avvenuti nelle province di Pescara e Teramo.

Quattro i colpi contestati alla banda: furti di capi di abbigliamento di marca avvenuti nel pescarese e nel teramano ai danni di famosi esercizi commerciali. Il primo, solo tentato, a Pineto nella notte tra il 15 ed il 16 gennaio scorso, il secondo sempre a Pineto consumato sempre la stessa notte e che ha fruttato un bottino di circa 70.000 euro. Gli altri due sono stati consumati a Pianella nella notte tra il 20 e 21 gennaio per un valore totale di circa 88mila euro.

Singolare il modo di agire del terzetto: affittavano furgoni con i quali compiere i colpi e li restituivano dopo pochi giorni senza destare alcun sospetto. I carabinieri grazie ai tracciati degli apparati Gps installati dal noleggiatore sui propri mezzi ed analizzando i tabulati dei telefoni in uso ai malviventi sono riusciti a ricostruire i quattro episodi scoprendo la consumazione di tutti i fatti reato contestati.

 

Articolo offerto da: