Rinvenute 239 carte d’identità rubate: 1 arresto e 5 denunce

Pattuglia dei CarabinieriPattuglia dei Carabinieri

Operazione dei militari dell’Arma: rinvenuti 239 documenti d’identità in bianco rubati nel 2015 presso l’Ufficio Anagrafe del Comune di Pescara: arrestata una persona in flagranza di furto aggravato e 5 denunciate.

I reati spaziano dallo spaccio di sostanze stupefacenti al possesso di oggetti atti ad offendere e di arnesi atti allo scasso nonché per evasione dai domiciliari. Un’altra persona segnalata alla locale Prefettura quale consumatore di stupefacenti; sequestrati 5 grammi di sostanza stupefacente del tipo eroina e uno di cocaina, ai quali si aggiungono più di 300 persone e 200 veicoli sottoposti a controllo. Questi i risultati di un servizio a largo raggio condotto dai Carabinieri della Compagnia di Pescara nel fine settimana appena trascorso che ha visto interessati i Comuni di Pescara, Spoltore e Cappelle sul Tavo.

Nello specifico, i documenti sono stati rinvenuti a seguito di una perquisizione domiciliare di iniziativa condotta dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara a carico di R. T., 57enne, pregiudicato, residente a Montesilvano. L’uomo, che è stato denunciato per ricettazione, nascondeva all’interno di un armadio colmo di vestiti ben 239 carte d’identità in bianco, risultate oggetto di un furto perpetrato al Comune di Pescara nell’anno 2015.

Sempre i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno tratto in arresto, in flagranza del reato di furto aggravato, Fabio Ippoliti, 41enne di Pescara. L’uomo è stato sorpreso dai militari mentre si impossessava di numerosi prodotti caseari dall’interno di un furgone frigorifero che un rivenditore della zona aveva momentaneamente lasciato aperto ed incustodito poiché impegnato in una consegna.

I Carabinieri del medesimo reparto hanno anche denunciato:

  • per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti A.P., 38enne originario della provincia di Chieti, che, notato mentre si aggirava nei pressi del noto quartiere “Rancitelli”, è stato immediatamente sottoposto a controllo e perquisizione personale. L’operazione di polizia ha portato al rinvenimento di 5 grammi di sostanza stupefacente del tipo “eroina”;
  • per porto di oggetti atti ad offendere D.P., 33enne nato a Bari e residente a Pineto, il quale, già noto agli operanti, a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un coltello della lunghezza complessiva di 22 cm;
  • per evasione dagli arresti domiciliari S.D.G., 42enne, pescarese, pregiudicato, che è stato notato aggirarsi nei pressi del SERT in violazione delle prescrizioni imposte dalla misura.

I Carabinieri della Stazione di Spoltore, poi, hanno deferito in stato di libertà, per porto di oggetti atti ad offendere e possesso ingiustificato di grimaldelli, M.C., 23enne residente a Cappelle sul Tavo poiché, sottoposto a controllo a bordo di autovettura in quella via Pignataro, a seguito di perquisizione veicolare di iniziativa, è stato trovato in possesso di numerosi grimaldelli ed un coltello a scatto.

In ultimo è stato segnalato alla Prefettura un 43enne di Cappelle sul Tavo quale assuntore di sostanze stupefacenti essendo stato trovato in possesso di una dose di cocaina.

Articolo offerto da: