Lo Spezia fa poker al Pescara

gol-maggioregol-maggiore

Il Pescara rimedia un poker dallo Spezia. Si ferma in terra ligure la squadra di Zeman, che viene travolto dai liguri con quattro reti a zero: Maggiore, Ammari, Granoche e Forte le reti degli spezzini. Pescara, decisamente in giornata negativa.

Le reti

Parte subito bene lo Spezia che al 7’ si rende subito pericoloso: Granoche va via a Perrotta e mette al centro, dove Forte si presenta puntuale per la conclusione in scivolata, mandando di poco a lato.

Al 32’ sempre lo Spezia crea un’altra occasione da rete, e un minuto dopo si porta in vantaggio: Forte chiama su di sé la difesa avversaria e poi offre un assist delizioso all’accorrente Maggiore che, a tu per tu con Fiorillo, non fallisce. Liguri in vantaggio.

Pescara evanescente con poche occasioni da rete costruite, al 45′ altro cross di López, questa volta deviato da Granoche, fermato dall’arbitro per fallo in attacco.

Il primo tempo termina con il risultato di 1-0 in favore dello Spezia, con la formazione adriatica poco convincente; nella ripresa si vede un Pescara diverso e lo si nota subito: al  50′ traversone di Brugman dalla destra. Pettinari non ci arriva per un soffio.

Due minuti più tardi si fa vedere ancora il Pescara: appoggio di Capone per Brugman, che si inserisce centralmente, salta un uomo e conclude. Ottima la risposta di Manfredini sul violento tiro del centrocampista uruguaiano.

Al 55’ arriva il raddoppio dello Spezia, con il neo entrato Ammari.  Errore di Brugman in disimpegno, che consente l’inserimento palla al piede di Maggiore. Fornasier ci mette un piede, ma subentra Ammari che, con il primo pallone toccato, regala il raddoppio ai suoi.

Quattro minuti dopo il Pescara tenta di reagire e lo fa al 59’:  uno scivolone di Masi regala lo spazio per la conclusione a Mancuso, il cui diagonale, leggermente deviato, finisce a lato di pochissimo.

Al 62’ si registra un’altra ripartenza dello Spezia, vanificata da un cross sbagliato di Granoche. Il Pescara ha alzato molto il proprio baricentro e si espone ripetutamente agli attacchi degli Aquilotti.

Lo Spezia fa il tris al 73’ con Granoche. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo, il “Diablo” raccoglie un appoggio di testa di Pessina e, da pochi metri, non lascia scampo a Fiorillo.

Dieci minuti più tardi i liguri calano il poker con Forte, che devia in rete un cross basso proveniente da destra. Spezia, assoluta padrona del campo che all’88 si divora il quinto gol. Destro violento di Forte, respinto in angolo da Fiorillo.

 

Spezia ( 4-3-3) Manfredini, Lopez, Capelli,(dal 58’st Masi) Giani, Bolzoni, Forte, Pessina, De Col, Maggiore, Mastinu, (dal 52’st Ammari) Granoche.( dal 81’st Soleri)  A disp: Bassi, Saloni, Ceccaroni, Soleri, Augello, Calabresi, Okereke, Terzi, Vignali, Masi, Marilungo, Ammari. All. Gallo

Pescara ( 4-3-3) Fiorillo, Crescenzi, Mancuso, Coda,( dal 35’pt Fornasier) Brugman, Pettinari, Perrotta, Palazzi, ( dal 42’st Coulibaly)  Mazzotta, Capone, Carraro. A disp: Pigliacelli, Ganz, Benalì, Zampano, Valzania, Elizalde, Fornasier, Campagnaro, Cappelluzzo, Coulibaly, Del Sole, Baez. All. Zeman

Arbitro: Pinzani di Empoli

Assistenti: Bellutti – Grossi

IV uomo: Maggioni

Reti: 33’pt Maggiore, 55’st Ammari, 73’st Granoche, 83’st Forte

Ammoniti: Lopez ( Sp) Forte ( Sp)

Angoli: 5 Spezia, 98 Pescara

Recupero: 3’pt, 1’st

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

Articolo offerto da: