Paola Marchegiani su percentuale raccolta differenziata

Paola MarchegianiPaola Marchegiani

Paola Marchegiani sulla raccolta differenziata di Pescara: “Torniamo a precisare che si tratta di dati relativi al 2015: le cose sono sensibilmente cambiate in questi ultimi due anni”.

“Perché rilevare una percentuale simile quando la percentuale di ottobre si assesta al 37 per cento, ben cinque punti in più di quanto viene riferito dall’Osservatorio regionale dei rifiuti e commentato dal Forum H2O? Questo incremento è diventato un fatto proprio perché non siamo stati fermi, ma grazie ad Attiva e alla grande collaborazione della cittadinanza interessata che abbiamo incontrato e informato ad ogni nuovo passo avanti, abbiamo esteso la raccolta differenziata in modo progressivo, coinvolgendo altre zone della città e portando a definizione anche l’ultimo dei sette estendimenti che ci consentirà di raggiungere la quota del 40 per cento per il mese di dicembre.

A settembre già il dato era record: 36,30% di raccolta differenziata a fronte del dato di partenza (dato medio anno 2016) pari al 33,5%. A ottobre siamo, come detto a 37 e ora aspettiamo fiduciosi la percentuale di novembre che si preannuncia già in crescita.

Tale risultato risente dell’importante contributo derivante dall’avvio degli estendimenti di raccolta differenziata porta a porta che hanno interessato il tratto di via Tirino compreso tra la rotonda dell’asse attrezzato e l’incrocio con strada Colle Renazzo e le relative traverse in agosto; altri  due estendimenti hanno avuto avvio nel mese di settembre su Via Aldo Moro e la zona compresa tra via Tirino e Via Celestino V, i cui effetti hanno inciso positivamente sulla raccolta differenziata del mese di ottobre che è al 37 e proprio lunedì abbiamo avviato l’ultimo degli ulteriori tre estendimenti arrivando alla zona compresa tra l’ultimo tratto di Via Tirino e Strada della Bonifica, alla zona di Via della Pineta e a Pescara Nord, la zona di Via dell’Emigrante, per cui per fine anno sono attese ulteriori crescite dell’indicatore fino a quota 40 per cento.

Un cammino che proseguirà oltre, affrontando tutte le problematiche legate all’estensione della raccolta su tutto il territorio cittadino e risolvendo le problematiche che ci consentiranno di arrivarci, come stiamo facendo, predisponendo anche un ampiamento strutturale degli impianti che farà la differenza rispetto al passato e ci traghetterà verso la percentuale massima stabilita”.

Articolo offerto da:

Bar Roberto