Maltempo previsto sull’Abruzzo, avviso della Protezione civile nazionale

Il maltempo flagella l'AbruzzoIl maltempo flagella l'Abruzzo

Il Centro funzionale d’Abruzzo comunica che è stato emesso dal dipartimento della Protezione civile nazionale l’avviso di condizioni meteorologiche avverse sull’Abruzzo a partire da oggi.

Dalle prime ore di oggi, martedì 14 novembre e per le successive 24-30 ore, si prevedono precipitazioni nevose sull’Abruzzo al di sopra dei 900-1100 metri, con apporti al suolo generalmente moderati. Dalla tarda serata di oggi, lunedì 13 novembre 2017, e per le successive 24-36 ore, si prevedono precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Marche ed Umbria, in estensione dal mattino di domani, martedì 14 novembre 2017, ad Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensità frequente, attività elettrica, possibile grandinate e forti raffiche di vento. Si prevedono venti di burrasca dai quadranti settentrionali sulle Marche, in successiva estensione a Umbria e Lazio e, dal pomeriggio di oggi, ad Abruzzo, Molise e Puglia Settentrionale, con raffiche fino a burrasca forte. Possibili mareggiate sulle coste esposte.

Al fine di garantire la salvaguardia della popolazione e la riduzione di possibili disagi, si raccomanda alle Amministrazioni comunali, tra l’altro, di:
– attuare servizi di monitoraggio su aree esposte a rischio di allagamenti e/o a fenomeni gravitativi, anche attraverso il presidio territoriale e a mettere in atto le azioni previste dal Piano di Emergenza Comunale, con particolare riferimento all’informazione della popolazione potenzialmente a rischio;
– mettere in atto le attività necessarie alla mitigazione del rischio (ad es. controllo dei sottopassi soggetti ad allagamento, verifica della pulizia delle caditoie)
– prestare particolare attenzione a sottopassaggi pedonali e veicolari nonché ad altro manufatto tendente a rapido allagamento.
– assicurarsi della tempestività di intervento degli addetti in quanto potrebbero verificarsi blackout elettrici e telefonici anche prolungati;
– verificare la disponibilità del proprio personale;
– assicurarsi di aver provveduto alla manutenzione delle alberature;
– verificare possibili situazioni di criticità note (instabilità di pali, massi..);
– verificare la fattibilità di eventi all’aperto programmati;
– assicurarsi della tempestività di intervento degli addetti in quanto potrebbero verificarsi blackout elettrici e telefonici anche prolungati;
– nelle zone di montagna, qualora presenti, verificare adeguate misure di sicurezza degli impianti di risalita;
– verificare le strutture provvisorie (tensostrutture, ponteggi,..) di propria competenza;
– verificare la disponibilità e l’efficienza di materiali e mezzi a disposizione;
– contattare preventivamente le eventuali ditte convenzionate per lo sgombero neve;
– mettere in atto ogni altra misura necessaria e prevista nei piani di emergenza/piani neve.

Mantenersi costantemente aggiornati consultando il sito regionale meteo

Articolo offerto da: