Stagione fredda e sistema immunitario: i cibi per tutelarci

CioccolatoCioccolato fondente

Sono molti gli alimenti che possiedono proprietà benefiche in grado di po­tenziare il sistema immunitario, attivo soprattutto nei periodi di cambio stagionale.

Alcuni di questi cibi sono arcinoti come le arance e il miele che difendono dagli stati influenzali. Altri, sono delle vere e proprie scoperte, come il cioccolato, i funghi o molte erbe aromatiche, veri e propri antibiotici naturali. Tra i ci­bi più efficaci nel rafforzare le difese immunitarie dell’organismo ci sono le verdure, in particolare quelle amare per le proprietà depurative. Via libera a ra­dicchio, cicoria, tarassaco, catalogna. Gli ortaggi  di colore arancione o rosso ca­rote, zucca, barbabietole, ricchi di betacarotene combattono le infezioni e contribuiscono all’eliminazione dei radicali liberi. Cavoli e cavolfiore han­no proprietà anticancro. L’aglio e la ci­polla, anche se non graditi a tutti, han­no effetti antibiotici, antimicrobici e antifungini: l’aglio contiene zolfo, che inibisce la crescita batterica e mantinene pulito l’intestino. Per quanto riguarda la frutta, non solo gli agrumi potenziano il sistema immunitario ma anche l’uva rossa e le banane.

Lentic­chie, fa­gioli, ceci e piselli ricchi di ferro, an­drebbero consumati ogni giorno, ben cotti e con la buccia, dove si concentrano le sostanze anticancro. Il cioccolato fondente è in grado di potenziare un gruppo di linfociti, contro le infezioni, lo yoghurt è notoriamente in grado di migliorare la flora intestinale. Le spezie forse sono meno conosciute per i benefici sul metabolismo: pepe nero, zenzero, chiodi di garofano e cannella facilitano lo smaltimento delle scorie e riattivano il metabolismo. Intolleranze permettendo, i funghi contengono betaglucani, carboidrati complessi che migliorano l’attività del sistema immunitario contro le infezioni e contro il cancro. Infine, il tè verde secondo gli ultimi studi, pare quadruplichi le risorse del sistema immunitario.

Articolo offerto da:

Archidea