Tragedia di Rigopiano. Prefetto: “Nulla da rimproverarmi”

Tragedia di Rigopiano. Prefetto: "Nulla da rimproverarmi"Tragedia di Rigopiano. Prefetto: "Nulla da rimproverarmi"

Il Prefetto uscente di Pescara, Francesco Provolo, sulla tragedia di Rigopiano: “Non ho nulla da rimproverarmi”.

In occasione della celebrazione del 4 novembre dell’Unità d’Italia e per le Forze Armate in Piazza Garibaldi a Pescara, il Prefetto Francesco Provolo ha tracciato il bilancio della sua esperienza nel capoluogo adriatico, commentando la tragedia di Rigopiano avvenuta il 18 gennaio e le accese critiche relative alla gestione dell’emergenza.

“Nella mia carriera di Prefetto – ha dichiarato Provolo – non ho mai vissuto esperienze facili. Stiamo parlando di un’immane tragedia che ha scosso nel profondo tutti noi ma che, a distanza di mesi, posso dire di aver gestito come meglio potevo, certo di aver agito nel giusto, e non ho nulla da rimproverarmi. Voglio anche ricordare che lascio Pescara per andare a ricoprire un ruolo di grande prestigio a Roma nel dipartimento dei Vigili del fuoco e che in questa città mi sono trovato molto bene, ho conosciuto persone straordinarie e coltivato tante amicizie che porterò nel mio cuore.”

 

 

Articolo offerto da:

Bar Roberto