Primo Di Nicola lascia Il Centro

Primo Di Nicola si è dimesso da direttore del quotidiano abruzzese Il Centro.Primo Di Nicola si è dimesso da direttore del quotidiano abruzzese Il Centro

Primo Di Nicola si è dimesso da direttore del quotidiano abruzzese Il Centro. Prenderà il suo posto l’attuale caporedattore Piero Anchino, indicato come neo direttore pro tempore.

Di Nicola dirigeva Il Centro da circa un anno, dopo il passaggio della proprietà dal gruppo Finegil-L’Espresso a un nuovo sodalizio costituito da una cordata di imprenditori abruzzesi, tra cui Luigi Pierangeli, a capo di un gruppo impegnato nella sanità privata.

Non sono ancora chiari i motivi che hanno determinato l’abbandono di Di Nicola che proprio due giorni fa, in occasione del primo anno di direzione, aveva scritto un editoriale per fare il punto della situazione e raccontare 365 giorni intensi: “Non è stato sempre facile, ma grazie al supporto e al lavoro di colleghi capaci e affidabili, anche questo siamo riusciti a fare. Con onore e dignità”.

Di Nicola aveva illustrato risultati straordinari per il primo quotidiano della regione: “Volevano fare un giornale libero e autorevole, al servizio della regione, dei lettori e dei cittadini. Un giornale libero e autorevole che si impegnava anche a dare tutte le notizie di interesse pubblico, sempre aperti alle buone proposte di tutte le forze politiche, ai contributi e alle critiche, pronti ad assumerci le nostre responsabilità. Questo scrivevo un anno fa aggiungendo anche che non avremmo fatto sconti a nessuno. Era il patto che volevamo instaurare con i lettori. Un patto che pensiamo di avere rispettato fino in fondo”.

“Vorrei esprimere un grazie grande e sincero a Primo Di Nicola che per un anno ha diretto il quotidiano abruzzese Il Centro con la professionalità e la correttezza che hanno sempre caratterizzato la sua carriera di giornalista di punta  dell’Espresso – così il Deputato Art.1 Mdp Gianni Melilla – Ha aggiunto nel lavoro di direttore anche la sua formazione abruzzese-marsicana che lo hanno aiutato a capire meglio le profonde trasformazioni della nostra regione. Ha diretto Il Centro, dando voce a tutti, partiti e associazioni, sindacati e istituzioni, poteri strutturati e cittadini senza voce. Se ne é andato invocando la clausola di coscienza, prevista dall’articolo 32 del Contratto di Lavoro dei giornalisti. Spero ora che la sua passione civile e professionale possa trovare il modo di continuare ad esprimersi altrove senza conflitti di coscienza”.

“Al nuovo direttore de Il Centro gli auguri di buon lavoro – conclude Melilla – L’Abruzzo ha ricevuto molto da Il Centro e sono certo che i suoi giornalisti sapranno essere all’altezza della sfida di una informazione libera e responsabile”.

Articolo offerto da: