Spoltore celebra le forze armate

Il sindaco Di Lorito, insieme ai rappresentanti delle associazioniIl sindaco Di Lorito insieme ai rappresentanti delle associazioni

Spoltore ha celebrato questa mattina  la giornata delle Forze Armate: “Abbiamo scelto di anticipare di un giorno questa ricorrenza” ha spiegato il sindaco Luciano Di Lorito “per consentire la presenza delle scuole, che è importante, al fine di tramandare il ricordo del sacrificio dei nostri soldati. Chi dimentica il passato non ha futuro”.

La mattinata è stata divisa in tre momenti, uno per ogni monumento ai Caduti presente sul territorio: il primo a Villa Santa Maria, poi a Caprara e infine al capoluogo, dove si è tenuta anche una messa a suffragio nella Chiesa di San Panfilo. Non ha perso neanche un minuto delle commemorazioni Antonio Controguerra, 96 anni, reduce spoltorese che rappresenta l’esempio vivente dei valori di libertà e pace tra i popoli ricordati dai monumenti ai caduti di tutte le guerre. Ieri (2 novembre 2017) l’associazione nazionale Combattenti e Reduci ha tenuto una conferenza con gli studenti della scuola media sui ragazzi del ’99 e sul ruolo della donna negli anni del conflitto: i ragazzi hanno così dedicato alcuni brevi testi ai combattenti e sugli orrori della guerra.

In occasione dei 100 anni dalla fine della prima guerra mondiale, i familiari dei soldati impegnati nel conflitto potranno richiedere una medaglia commemorativa coniata dalla zecca dello stato su iniziativa del Ministero della Difesa: le medaglie saranno distribuite attraverso i Comuni, che nei prossimi giorni comunicheranno le modalità per ottenere il riconoscimento.

Articolo offerto da:

Archidea