Consegnati otto defibrillatori alle strutture sportive comunali

Defibrillatori alle strutture sportiveDefibrillatori alle strutture sportive

Otto defibrillatori sono stati consegnati stamattina dal sindaco Marco Alessandrini e dal presidente della Commissione Sport Adamo Scurti ai responsabili di altrettante strutture sportive comunali.

“Impianti sportivi più sicuri da oggi con la fornitura di otto defibrillatori – così il sindaco Marco Alessandrini – Si tratta di strumenti preziosi perché salvano vite, com’è già accaduto. Dobbiamo fare in modo che la loro diffusione sul territorio sia più ampia possibile. Questa fornitura è un passo avanti: assicureremo defibrillatori a tutte le strutture comunali, non solo sportive, perché la prevenzione e la prontezza di azione in caso di emergenza possono davvero fare tantissimo per la comunità”.

“Oggi abbiamo ufficialmente consegnato otto defibrillatori che l’Amministrazione ha acquistato qualche tempo fa – così il presidente della Commissione Adamo Scurti – Questi fondamentali apparecchi saranno in tre impianti sportivi di gestione comunale quali lo Stadio Adriatico, il complesso sportivo Flacco, quello dei Gesuiti e su altri 5 impianti quali Cip e Ciop e i quattro bocciodromi (Trabucco, del Porto, Zanni, Dopolavoro Ferroviario). Fare lo sport è una pratica vitale, farlo in sicurezza è la cosa migliore che possa accadere e il Comune vuole assicurare questo, promuovendo anche la massima copertura della città di Pescara con la presenza dei defibrillatori negli impianti. C’è un decreto ministeriale che indirizza a dotare le strutture comunali di questi strumenti che salvano la vita, ma abbiamo voluto dare questo segnale forte per mettere in sicurezza chi fa sport e usa gli impianti pubblici. Gli spazi si trovano su tutto il territorio cittadino, quindi non sono a servizio solo dei centri sportivi, ma contribuiscono a fare sinergia con tutta la rete di soccorso della città. Ringrazio il sindaco e gli uffici perché in tempi brevissimi siamo riusciti ad arrivare a questa fornitura”.

Articolo offerto da:

Archidea