L’AcquaeSapone Unigross ricomincia da Chieti

Stefano MammarellaStefano Mammarella dell’AcquaeSapone Unigross

L’AcquaeSapone Unigross torna al Pala Santa Filomena di Chieti: domani pomeriggio, sabato 30 settembre alle 18.30 con ingresso gratuito, i nerazzurri di Ricci giocano la prima gara casalinga della stagione nel palazzetto che li ospita dai play-off della passata stagione.

Murilo e compagni dell’AcquaeSapone Unigross affrontano il Kaos Reggio Emilia, formazione nata in estate dalla fusione tra il Kaos Ferrara e i Fratelli Bari Reggio Emilia, decisa a lottare per i piani alti della serie A.

Subito una sfida da vertice per cominciare la stagione in terra abruzzese. Il pubblico di Chieti è pronto a riabbracciare la serie A, dopo i pienoni fatti registrare lo scorso maggio contro Cogianco e Luparense: tribuna sold out e un calore indescrivibile. Merito anche della presenza di Stefano Mammarella, l’idolo di casa, cresciuto al Pala Santa Filomena e conosciutissimo in città per i trascorsi nelle società locali ad inizio carriera.

“Sì, questo palazzetto è casa mia – dice Mammarella – Contro il Kaos spero di rivedere tantissima gente e tanti appassionati a fare il tifo per noi. Abbiamo bisogno dell’entusiasmo del pubblico chietino che ama il futsal da tanti anni e ci ha dato già una grande spinta nei play-off della passata stagione. Io non sarò in campo perché devo aspettare ancora qualche settimana prima di tornare ma sarò presente accanto ai miei compagni e sugli spalti assieme ai tifosi. Adesso sta giocando Casassa, un portiere che presto conquisterà anche un posto in Nazionale e che per noi è una sicurezza. Anzi, sarà dura riprendermi il posto quando sarò di nuovo disponibile. E anche Mambella ormai è diventato affidabile. Siamo in buone mani. Io spero di tornare in gruppo a metà ottobre: ringrazio il dottor Iannacone e il prof. Aiello per il lavoro svolto finora”.

Domani pomeriggio lo spettacolo è assicurato contro il Kaos di Juanlu. “Il Kaos per me potrebbe essere la sorpresa del campionato – conclude Mammarella – E’ una squadra importante attrezzata per vincere con tanti giocatori e il tecnico arrivati dalla Cogianco che l’anno scorso ai quarti di finale ci hanno fatto soffrire moltissimo: Fits, Fusari e tanti altri giocatori. Sarà una partita di altissimo livello, quella di domani contro di loro. A Napoli ho visto bene la squadra e la prima di campionato si porta dietro sempre un po’ di ruggine. Siamo stati in partita ma qualche episodio sfavorevole ci ha penalizzati. Il rigore non dato e la mancata espulsione di Duarte hanno cambiato la partita. Ma adesso pensiamo al futuro: dobbiamo vincere e cominciare a correre verso i nostri obiettivi. Ripeto: avremo bisogno del pubblico e del sostegno di tutti, mi aspetto un bellissimo ambiente. Vogliamo regalare altre soddisfazioni alla nostra società e a tutto l’Abruzzo del calcio a cinque”.

Articolo offerto da:

Archidea