Estatica 2017: Mare Celtico 30 giugno e 1° luglio

Mare CelticoMare Celtico

Torna Mare Celtico, stimolante new entry della passata edizione. Una vera e propria fiera dell’artigianato e della cultura celtica che porterà a Pescara, per il secondo anno consecutivo, musica, letteratura e manufatti tipici.

Una due giorni, 30 giugno e 1° luglio,  di full immersion nel porto turistico, organizzata da Montelago Celtic Festival, il più celebre evento della Terra di Mezzo che quest’anno si rinnova con la sua XV edizione e vuole rappresentare un “terremoto culturale”. Un’ode a tutti quelli che, seppure colpiti duramente dal sisma, hanno scelto di resistere. Montelago riparte da qui: dalla cultura appenninica di cui rappresenta, da 15 anni, la quintessenza, dal recupero dell’identità, dalla riattivazione dell’aggregazione delle comunità di una terra ferita ma che non si è piegata. Un laboratorio di respiro nazionale firmato Arte Nomade, che fa tappa ad Estatica, in versione ridotta ma offrendo una grande festa druidica con evocazioni storiche, fantasy, shopping onirico nel tradizionale  mercato di artigianato celtico e medioevale , degustazioni di birre e idromele targati rigorosamente Montelago e gastronomia per chiunque volesse cenare in loco durante gli spettacoli.

E ancora, due giorni di musica live folk rock (con gli “Uttern” e “Mortimer McGrave”),  con cornamuse, arpe, violini, flauti e tamburi, che  arricchirà le notti del secondo “Mare Celtico”, che attende un pubblico numeroso, dalle 18.30 all’1.  Degna di nota, la partecipazione volontaria dell’associazione culturale di Bucchianico “La Porta Nascosta” che predisporrà numerose attività a tema per intrattenere e coinvolgere i visitatori per l’intera durata della manifestazione. Dai figuranti vestiti da Celti, Vichinghi, Barbari e Nani con sfilata scenica ai combattimenti in real life, dalle coreografie medioevali alla lettura di brani mitologici e danze celtiche, giusto per citarne alcune.

Prima dei concerti, dalle 18 alle 19, si terranno stage di strumenti celtici, della durata di un’ora, con: Tommaso Di Leo (chitarra in stile irlandese), Emanuele De Simone (banjo e mandolino), David Scagnetti (flauti irlandesi, con possibilità di acquisto  dello strumento al costo di 15 euro), Francesco Monti (violino irish e balfolk) e Paolo Alessandri (Bodhran).  Per partecipare ai corsi (euro 10) è possibile prenotarsi nello stand del Montelago all’interno dell’area della manifestazione. Banjo e Mandol

Costo dello stage: 10 €
Durata: 60 minuti. Per prenotazioni, rivolgersi il giorno desiderato allo stand del Montelago Celtic Festival all’interno dell’area della manifestazione.

 

Articolo offerto da: