Festa della Repubblica: le celebrazioni a Pescara

Festa della Repubblica. Le celebrazioni a PescaraFesta della Repubblica. Le celebrazioni a Pescara

Le celebrazioni per il 71° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana hanno avuto inizio in Piazza Garibaldi con la deposizione delle corone in ricordo dei caduti e sono proseguite in Piazza della Rinascita con i messaggi istituzionali e consegna delle onorificenze

Tra le autorità presenti, il Prefetto Francesco Provolo, il Presidente della Provincia Antonio Di Marco, il Sindaco Marco Alessandrini e il Vice Sindaco Antonio Blasioli.

In rappresentanza della Regione Abruzzo il Sottosegretario alla Presidenza Mario Mazzocca: “Oggi celebriamo la nascita della Repubblica, di uno Stato libero e democratico, ma anche il referendum istituzionale del 1946 con il quale gli italiani e soprattutto le italiane, all’indomani della seconda guerra mondiale e della conseguente Liberazione dalla dittatura e dall’oppressione nazi-fascista, scelsero la Repubblica come forma di governo”.

“Quel 2 giugno 1946 fu una data storica per il nostro Paese, distrutto dalla guerra ma con la feroce voglia di rinascere – ricorda Mazzocca – Circa dodici milioni di donne votarono per la prima volta. Quello fu un momento importante che segnò la conquista di individualità e libertà, oltre che di cittadinanza. Ricordiamo e festeggiamo, quindi, la scelta libera per la Repubblica. ll 2 e il 3 giugno 1946 si tenne il referendum istituzionale indetto a suffragio universale con il quale gli italiani venivano chiamati alle urne per esprimersi su quale forma di governo, monarchia o repubblica, dare al Paese in seguito alla caduta del fascismo. Dopo 85 anni di regno, con 12.718.641 voti (54,27%) contro 10.718.502 voti (45,73%), i monarchi di casa Savoia da fuggitivi divennero esiliati. L’Italia diventava Repubblica”.

Articolo offerto da: