“Lupi e Briganti: paesaggi, storie e meraviglie..”, a Collecorvino viaggio sulla Majella

Lupi e BrigantiLupi e Briganti

Un evento focalizzato sul brigantaggio, fenomeno poco noto in quanto penalizzato dai programmi didattici. Ma c’è chi volendo approfondire l’argomento, ha addirittura scritto un libro per far conoscere ai più tutto ciò che ruota intorno ai briganti ed al brigantaggio.

Ed ecco che il libro dal titolo “Chi vive? Uomini diventati briganti” risulta essere, ad oggi, un vero simbolo e sarà presentato dal suo autore Fabrizio Fanciulli, il “brigante” di Pretoro (Chieti), domenica 26 marzo presso il Convento di San Patrignano di Collecorvino nell’ambito dell’evento che gode del Patrocinio del Comune di Collecorvino,“Lupi e Briganti: paesaggi, storie e meraviglie..”.

Fabrizio Fanciulli

Fabrizio Fanciulli 

Il libro infatti, ha destato molto interesse, come spiega lo stesso autore: “La presentazione del libro Chi vive? Uomini diventati briganti ED.Sigraf, si sta trasformando in un vero e proprio tour su tutto il territorio regionale, con foto e video a tema a curadi Stefania Proietto. Io, il Fanciulli, scrittore e ricercatore di Pretoro, piccolo borgo ai piedi della montagna madre, racconto storie vere, vive di uomini diventati briganti sulla Majella. Si tratta di un viaggio a ritroso nel tempo, reso possibile dagli scritti lasciati dai protagonisti, custoditi nei luoghi della memoria: gli Archivi di Stato di Chieti, Torino e l’Archivio Storico Diocesano della Curia di Chieti”.

La stessa “Majella Madre” è un vero archivio: custodisce storie, meraviglie, argomenti su cui intavolare discussioni e scambi d’opinioni, motivo per cui durante la giornata del 26 a Collecorvino promossa dal Comune con la collaborazione di “artisti” Pretoresi, le sarà interamente dedicata con un programma che includerà non solo piccoli angoli di museo sul brigantaggio ed una mostra fotografica ma anche assaggi di prodotti tipici della Majella quali “La Torta del Lupo” e “Le palle del Brigante”.

Per quanto riguarda il programma già dal mattino alle ore 10, saranno disponibili al pubblico stand Avis di Collecorvino (visto che è in corso la vendita delle uova pasquali), lo stand del Birrificio “Beertona”, e stand dei prodotti tipici.

Si preoccuperanno delle visite guidate presso la piccola ala museale allestita con oggetti legati al Brigantaggio, Fabrizio Fanciulli autore del libro e Stefania Proietto, autrice della mostra video fotografica che in particolare darà delucidazioni sull’allestimento  fotografico, appunto.

Nel pomeriggio invece:

– apertura ore 16 con visite guidate presso la piccola ala museale allestita con oggetti legati al Brigantaggio grazie a Fabrizio Fanciulli autore del libro “Chi vive?” che indosserà l’abito da brigante per rendere caratteristico l’ambiente mentre Stefania Proietto, autrice della mostra video fotografica invece si preoccuperà di dare delucidazioni ulteriori sull’allestimento fotografico;

-ore 17 proiezione del video “Mastro Tonino” di Nicola Santamaria e scambio culturale tra Collecorvino e Pretoro: interverrà il sindaco di Collecorvino Antonio Zaffiri, il vice sindaco di Pretoro Diego Giangiulli, e l’artigiano di Pretoro Antonio Palmierimeglio noto ai più come Mastro Tonino, affettuosamente, che parlerà della sua attività che riguarda la lavorazione del legno insieme a Fabrizio Fanciulli. Ci sarà la consegna della targa all’artigiano da parte dell’amministrazione di Collecorvino;

– ore 18 presentazione del libro di Fabrizio Fanciulli “Chi vive? Uomini diventati briganti” e proiezione del video omonimo appunto di Stefania Proietto che interverrà in merito al suo contributo in questo lavoro di ricerca; a seguire “Lupi e sentieri della Majella”, intervento di Maurizio Fanciulli, accompagnatore di media montagna che parlerà di sentieri della Majella, lupi (mostrando foto e slides). Lo stesso Maurizio mostrerà al pubblico un video dal titolo “Passeggiate musicali nella regione verde d’Europa” di Nicola Santamaria (un video che è stato grande protagonista dell’expo di Milano).

La conclusione prevede un brindisi, in onore della giornata trascorsa a “scavare” nella memoria storica d’Abruzzo ancora poco nota.

“Com’è noto Pretoro ha uno stretto legame con l’antica tradizione della lavorazione del legno, e Mastro Tonino la incarna perfettamente – spiega il vice sindaco di Pretoro Diego Giangiulli – Per i Pretoresi questo artigiano è un simbolo, ed è sicuramente l’artigiano più longevo ad oggi, e che ha da poco donato tutte le sue opere ed ha arricchito da poco il patrimonio del comune per finalità museali e didattiche quindi a nome dell’amministrazione comunale esprimo gratitudine per quello che rappresenta e mi congratulo per questo riconoscimento”.

Soddisfatto il consigliere di Collecorvino, Moira D’Agostino che conclude:

“Quando ci è arrivata la domanda di richiesta di Patrocinio per la presentazione del libro di Fabrizio Fanciulli siamo stati subito d’accordo perché per noi in qualità di Comune è un vero piacere poter ospitare nella nostra meravigliosa struttura che è il Convento di San Paterniano un evento di questo spessore. Ci dà la possibilità di far conoscere a tutti i nostri cittadini una parte della nostra storia abruzzese, spiegata da un vero amatore, con una mostra fotografica e una parte riservata ad area museale sul Brigantaggio; maggior prestigio daranno anche i video sulla nostra Majella e infine la partecipazione straordinaria del famoso artigiano di Pretoro “Mastro Tonino”. Ci auguriamo infine che il nostro Paese risponda favorevolmente al nostro invito e che ci riporti  indietro nel tempo con una piacevole giornata”.

 

Articolo offerto da:

Archidea