Lu Carrature d’Ore, al via la 27^ edizione

Lu Carrature d'Ore, al via la 27° edizioneLu Carrature d'Ore, al via la 27° edizione

Lu Carrature d’Ore, dal 13 marzo al via la 27^ edizione nel complesso fieristico di Pescara Fiere.

Lu Carrature d’Ore è il più antico concorso gastronomico d’Abruzzo e uno dei più antichi d’Italia organizzato dall’Associazione Provinciale Cuochi di Pescara, con il patrocinio del Consiglio Regionale, Provincia di Pescara, Camera di Commercio Pe, Fondazione PescarAbruzzo, Ipssar De Cecco, Fondazione De Victoriis Medori, Slow Food Abruzzo, Confederazione Italiana Agricoltori in collaborazione con l’agenzia Fiere Service e numerose aziende sponsor del territorio.

L’evento si svolgerà lunedi 13 marzo dalle ore 09.30 nell’area cooking allestita ad hoc all’interno del complesso fieristico Pescara Fiere in via Tirino, 431 in occasione del Saral Food, il salone dedicato alla ristorazione e, nel contempo, una delle fiere più conosciute della costa Adriatica.

La giuria, presieduta dal giornalista enogastronomico Massimo Di Cintio, sarà composta da alcuni tra i più noti chef della Federazione Italiana Cuochi, quali Gaetano Ragunì (giudice W.A.C.S.), Mario Rabottini, Michele Ottalevi e Christian Castorani.

I premi in palio sono otto: il Carrature d’ore, d’argento e di bronzo; il Buccunotte d’Ore per i dolci; i Trofei UCA per l’alta professionalità, il De Victoriis Medori per i piatti tradizionali, il Trofeo Centerba Toro e Casal Thaulero al miglior piatto con abbinamento cibo/vino e, da questa edizione 2017, il nuovo Trofeo Estetica del  Piatto.

Dodici invece saranno i cuochi abruzzesi in gara: alcuni di loro hanno superato una preselezione di circa ventisei richieste provenienti dalle quattro province, altri sono cuochi abruzzesi che operano in altre regioni e all’estero.

Così il Narciso Cicchitti, presidente dell’Associazione Cuochi Pescara che da ventisette anni organizza la manifestazione: “Siamo molto soddisfatti della partecipazione e della qualità delle ricette che saranno presentate a conferma dell’importanza di questo concorso che ha saputo rinnovarsi per essere sempre al passo con i tempi, pur conservando la sua matrice fondamentale legata alla valorizzazione dei prodotti e della cucina abruzzese”.

La competizione verrà preceduta, domenica 12 marzo, dall’inaugurazione di una mostra sui piatti artistici che da 27 anni hanno accompagnato e raccontato il concorso Lu Carrature d’ore. Non mancheranno lezioni tecnico pratiche, degustazioni guidate di alcuni prodotti tipici regionali e, tra le attività pomeridiane, “L’Abruzzo in un intaglio” dove maestri dell’arte dell’intaglio dell’Associazione esporranno le loro opere.

 

Articolo offerto da: