AcquaeSapone Unigross, un altro pari (2-2)

Un momento della partita dell'AcquaesaponeUn momento della partita dell'Acquaesapone

Una partita dominata nel primo tempo, sofferta nella ripresa, quasi vinta e al tempo stesso quasi persa nell’ultimo minuto di gioco.

Alla fine l’AcquaeSapone Unigross deve tenersi stretto il terzo pareggio consecutivo che potrebbe equivalere al terzo posto solitario in classifica. Per preservarlo, dovrà attendere prima l’esito del derby emiliano tra Kaos e Imola.

Dopo dieci minuti di equilibrio, una doppia occasione accende il match: Murilo sfonda centralmente, Pereira si salva opponendosi con il corpo. Passa qualche secondo e Romano con uno scavino salta Pereira, ma salva Botta sulla linea. La squadra di Ricci prende fiducia a metà tempo e si avvicina al gol fino a quando la splendida combinazione tra Murilo e Lukaian porta al destro di prima intenzione del pivot: palla nell’angolino e 1 a 0 per i nerazzurri. Il Napoli paga la mazzata e, preoccupato più di non prendere il secondo che di andare a caccia del pari, subisce il raddoppio: è un numero d’alta scuola di De Oliveira – slalom tra due avversari e destro secco – per firmare il raddoppio. Cipolla ci prova da subito con il portiere di movimento, alzando Pereira nella metà campo avversaria. Il Napoli non costruisce, ma rischia addirittura. Allora il tecnico cambia e mette De Luca in maglia rossa: la superiorità porta al gol di Ferreira prima della sirena. L’1 a 2 tiene vivi i partenopei.

Nella ripresa, subito Davì portiere di movimento, fin dal primo minuto. La mossa di Cipolla, che ha la panchina corta a causa di tre assenze pesanti, è quella di far scorrere veloce il cronometro fino al rush finale. Rischia il Napoli, quando perde palla, ma i nerazzurri non sono lucidi e spietati come al solito e non lo puniscono. Anzi, Mammarella è assolutamente mostruoso in almeno tre occasioni con il corpo, sia in uscita che tra i pali. L’AcquaeSapone Unigross regge comunque bene alla lunghissima circolazione di palla degli ospiti, ma nell’ultimo minuto capita l’errore che non ti aspetti: Jonas perde palla a metà campo, Fornari fa tre passi e dal limite fulmina Mammarella per il 2 a 2. Mancano 47’’ alla fine. Ricci gioca subito la carta Murilo portiere di movimento e costruisce l’occasione del 3 a 2, ma il tiro di Lukaian a botta sicura viene respinto da un giocatore napoletano. Finisce così, venerdì prossimo di nuovo al Palaroma per battere il Futsal Isola e tornare a volare.

ACQUAeSAPONE UNIGROSS: Mammarella, Lima, Romano, Murilo, Canabarro, Zanella, De Oliveira, Bordignon, Casassa, Jonas, Lukaian, Canale. All. Ricci.

LOLLO CAFFE’ NAPOLI: Pereira, Davì, Pedotti, De Luca, Manfroi, Ferreira, Crema, Fornari, Pasculli, Milucci, Avolio, Botta. All. Cipolla.

ARBITRI: Loddo (Reggio Calabria), Micciulla (Roma2), crono Moscone (L’Aquila).

MARCATORI: nel pt 12’14’’ Lukaian (A), 16’23’’ De Oliveira (A), 19’56’’ Ferreira (N); nel st 19’13’’ Fornari (N).

NOTE: ammoniti Davì (N), Fornari (N), Jonas (A), De Oliveira (A), Lukaian (A).

 

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "AcquaeSapone Unigross, un altro pari (2-2)"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*