Pescara ko contro il Chievo, salvezza sempre più lontana

Chievo - PescaraChievo - Pescara

Pescara ko a Verona. Si ferma contro il Chievo l’effetto di Zemanlandia dopo l’ottima prova offerta contro il Genoa. Il Pescara effettua un passo indietro, mentre il Chievo con le reti di Birsa e Castro si assicurano tre punti per la salvezza.

Per la squadra adriatica si fa sempre più dura per una possibile insperata salvezza. Il Chievo, orfano di Pellissier e Troiano infortunati, opta per il classico 4-3-1-2 difesa a quattro con Sorrentino in porta, Cacciatore e Gobbi sono gli esterni, mentre Dainelli e Spolli sono al centro della difesa. A centrocampo con Castro ed Hetemay c’è De Guzman. Birsa trequartista, in avanti Meggiorini e Inglese.

Nel Pescara Zeman, deve rinunciare ai soliti infortunati: Campagnaro, Gilardino e Bahebeck. Squadra che vince non si cambia, dunque riconfermata in blocco la squadra che ha vinto contro il Genoa, con il modulo 4-3-3 vale a dire: Bizzarri tra i pali, difesa con Zampano e Biraghi sugli esterni, Stendardo e Coda al centro. Centrocampo con Bruno, Verre e Memushaj come interni. In avanti Cerri al centro.

Dopo una prima fase di studio, è il Chievo a sbloccare per primo il risultato dopo solo 10’ di gioco. Birsa, leggermente defilato sulla destra, si accentra e lascia partire un tiro a giro sul quale Bizzarri nulla può. Il Pescara prova ad impensierire il Chievo, senza però rendersi pericoloso.

Partita nervosa con l’arbitro Gavillucci, chiamato a fare gli straordinari, sul finire del primo tempo il Chievo, perde per infortunio Inglese, rimasto coinvolto in uno scontro di gioco con Stendardo.

Nella ripresa la situazione non cambia, con il Pescara chiuso nella sua metà campo che si difende dagli attacchi del Chievo. Bizzarri è bravo a disimpegnarsi su Castro, quindi non si lascia sorprendere da Hetemaj. Il 2-0 è nell’aria e arriva in modo rocambolesco: Castro appoggia comodamente la palla nella porta sguarnita dopo che Bizzarri era riuscito a chiudere su Gapkè favorito da un rimpallo.

Nonostante il doppio vantaggio, il Chievo preme sull’acceleratore alla ricerca del terzo gol, ma ci pensa Bizzarri che davanti al suo ex pubblico non sfigura e dove non arriva lui, ci pensa la traversa a fermare Birsa ad un passo dalla doppietta; il Pescara prova a reagire, ma per gli attaccanti di Zeman, oggi è una giornata negativa.

91’ commenti

Al termine della partita l’allenatore del Chievo, Maran, si dice soddisfatto della prova offerta dai suoi ragazzi: “Sono molto soddisfatto. I miei ragazzi mettono sempre grande impegno. Abbiamo provato in settimana così la partita. Abbiamo messo in difficoltà il Pescara e lo hanno fatto molto bene”.

Poco contento è il tecnico del Pescara Zeman, che subisce la sua prima sconfitta sulla panchina del Pescara: “Io voglio che i miei ragazzi siano aggressivi per mettere in difficoltà l’avversario. Oggi invece abbiamo giocato troppo dietro e così non si mette in difficoltà nessuno. La palla di Caprari è stato un episodio sporadico. Il Chievo ha giocato come sempre. Inglese è un ottimo giocatore. Oggi è stata un’occasione sprecata in più. Ci dobbiamo sempre provare e invece oggi non l’abbiamo mai fatti. Mai una verticalizzazione senza mai smarcarci. Mitrita ha avuto un problema al tendine rotuleo e quindi l’ho dovuto sostituire”.

CHIEVO (4-3-1-2) Sorrentino, De Guzman, Spolli, Dainelli, Gobbi, Castro, ( dal 78’st Izco) Birsa, ( dal 89’ st Kiyne) Cacciatore, Inglese, (dal 46’st Gapke) Hetemay, Meggiorini. A disp: Seculin, Confente, Rigoni, Gamberini, Gakpe, Radovanovic, Cesar, Izco, Sardo, Frey, Bastien, Kiyine. All. Maran

PESCARA (4-3-3) Bizzarri, Biraghi, Bruno, Verre, Memushaj, Benalì, (dal 62’st Mitrita, dal 76’st Pepe) Zampano, (dal 62’st Crescenzi) Caprari, Cerri, Stendardo. A disp: Aldegani, Crescenzi, Kastanos, Muntari, Brugman, Pepe, Vitturini, Mitrita, Muric, Fornasier, Bovo. All. Zeman

Arbitro: Gavillucci

Assistenti: Di Iorio – Liberti

Addizionali: Mazzoleni – Marini

IV Uomo: Valeriani

Reti: 12’pt Birsa ; 61’st Castro;

Ammoniti: Hetemaj ( CH) , Memushaj ( P) Spolli ( CH) De Guzman ( CH), Cerri (P) Coda ( P)

Angoli: 6 Chievo, 6 Pescara

Recupero: 1’pt , 3’st

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Pescara ko contro il Chievo, salvezza sempre più lontana"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*