Analisi due volte l’anno, prevenire è meglio che curare

Laboratorio di analisiLaboratorio di analisi

Le analisi di laboratorio andrebbero effettuate periodicamente, almeno due volte l’anno, perché permettono di verificare le condizioni fisiche generali e soprattutto consentono di prevenire eventuali danni all’organismo.

Il sangue è un fondamentale rilevatore del nostro stato di salute,poichè le malattie ne modificano sensibilmente la composizione. I valori dell’emoglobina, per gli uomini 14-18 g/100 ml e per le donne 12-16 g/100 ml, fanno da spia per individuare vari stati flogistici, di carenze vitaminiche, di insufficienza renale e di leucemia. L’alterazione dei valori standard dell’ematocrito, invece, serve per la diagnosi delle anemie, i valori normali sono 36-46 per le donne, 42-50 per gli uomini. Le piastrine sono spie importanti nei processi di coagulazione ed eventuali valori anomali rivelerebbero emorragie in corso, problemi alla milza o lesioni al midollo. La glicemia, ovvero la presenza di glucosio nel sangue, aumenta nei soggetti diabetici, mentre si abbassa (ipoglicemia) nel corso di diete o digiuni. L’esame dell’azotemia stabilisce il grado di funzionalità dei reni, l’esame del colesterolo valuta la presenza di grassi nel sangue ma bisogna distinguere tra colesterolo buono HDL che spazza le arterie dai depositi arteriosclerotici e colesterolo cattivo LDL, quest’ultimo aumenta i rischi cardiovascolari. I valori della VES sono modificati in presenza di malattie infettive, reumatiche e di leucemie. Da non trascurare che alcuni medicinali come la pillola anticoncezionale, possono alterare i normali valori.

Articolo offerto da:

Be the first to comment on "Analisi due volte l’anno, prevenire è meglio che curare"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*